HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Cara Trenitalia, che tratto ferroviario vergognoso!
di Mariano Marchese  ( marianomarchese1@gmail.com )

14 novembre 2001

Appello (evidenziato da "la Provincia cosentina" del 18.06.01)all'amministratore delegato di Trenitalia S.p.A. da parte del responsabile nazionale (per il sociale) del Movimento per la Tutela dei Diritti Umani - Neutrergon ONLUS contro la soppressione di fermate riguardanti la fascia jonica calabrese

Neutrergon "Onlus"

( Prevenzione - Formazione - Consulenza - Operatività territoriale )

Movimento per la tutela dei Diritti Umani

 

 

Preg.mo Sig. Amm. Delegato

Di Trenitalia S.p.A.

E p.c. Preg.mo Sig. Presidente del

Consiglio Cav. On.

Silvio Berlusconi

E p.c. Preg.mo On. Ministro dei

Trasporti e della Navigazione

On. Pietro Lunardi

E p.c. Preg.mo Sig. Governatore della

Regione Calabria On. Dott.

Giuseppe Chiaravalloti

 

 

 

Più volte sollecitati da molti cittadini della zona ionica della Calabria, interveniamo sulla paventata, quanto inopportuna decisione ,da parte di TRENITALIA S.p.A., di sopprimere la fermata di Rossano per i treni a lunga percorrenza e per gli Intercity.

Altri Le avranno già fatto pervenire il proprio pensiero circa tale delicatissima questione, quindi non ci dilungheremo più di tanto sulla vicenda che, a questo punto, dovrebbe esserLe fin troppo chiara! Ci corre, però, l’obbligo (..Lei capirà certamente), di farLe rispettosamente osservare che il servizio offerto dalla Società (TRENITALIA) che Lei amministra, dovrebbe (come si evince dai continui Spot pubblicitari che propinate in tv) rendere le "tratte" di percorrenza decisamente confortevoli per i molti utenti che ne usufruiscono ogni giorno...e (per carità) così pare che sia per quelle del norditalia, altrettanto, però, non si può (senza dubbio alcuno!) affermare per quelle del "Nostro" e "vostro" Sud ( e già.... pare che da un po’ di tempo, infatti, sia stata siglata l’unità d’Italia...e noi che non ci speravamo più...!); è perfettamente inutile, infatti, descriverLe le condizioni di disagio a cui gli utenti di questa "tratta" ionica sono sottoposti (... a pagamento!);

...a tal proposito, La invitiamo a farci visita per constatare , di persona, lo stato di vergognoso degrado In cui versa l’intera linea ferroviaria calabra....saremmo felici se lei potesse smentirci nei fatti!

Ritornando, brevemente, alla questione primaria per cui la stiamo importunando, La preghiamo di esaminare bene il caso in questione, ponderandolo attentamente!

Le ricordiamo che la "tratta" ionica, viene utilizzata, quotidianamente, da moltissimi pendolari per lavoro, e la decisione di effettuare un taglio delle fermate rappresenterebbe per questi un ulteriore problema che si andrebbe ad aggiungere alla già folta lista da affrontare ogni giorno! Inoltre, tale decisione, cagionerebbe un grosso danno alla stagione turistica (che è oramai alle porte) con conseguenze ben immaginabili sulla economia già traballante della intera zona in questione.

Infine, tenga presente che l’arteria stradale di collegamento della intera area ionica è rappresentata dalla S.S. 106 ionica , per la quale l’attuale Presidente del consiglio ha previsto una serie di interventi di adeguamento al volume di traffico che ogni giorno la percorre, di ammodernamento dell’intero percorso e di interventi tesi alla eliminazioni delle molteplici situazioni di pericolo che, ogni anno sono causa di numerosi incidenti molti dei quali mortali....per i quali viene tristemente indicata come strada della morte.....!

Certi di averLe fornito importanti spunti di riflessione le diciamo......faccia lei!

 

Con osservanza:

Mariano Marchese

Resp.Naz. Movimento per la tutela dei diritti Umani

NEUTRERGON ONLUS

<

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Neutrergon Onlus e l’affaire Trenitalia.
Privilegi ai Parlamentari:
Interrogazione Parlamentare dell’Onorevole Geraci
Caro Presidente, AIUTO!
Il ministro degli Interni fermi il crimine in Calabria!
Immigrazione e problematiche sociali
Autunno ed immigrazione
La passione ci guida!
Alto Jonio calabrese: a proposito di Provincia...
A proposito di Provincia...
DELLO STESSO AUTORE
Burattini o Marionette?
Una questione di scelte.
Speriamo nelle colombe!
Il Giardino dell’Anima...
Ancora promesse...
Infanzia venduta.
Africa, bel suol d’amore...
Caino e Abele.
Elezioni ed elettorato.
Vivere
... E guardiamo avanti, nonostante tutto.
Immigrazione e problematiche sociali
Pontifichiamo?
Punti di vista.
Vuoti a perdere...
Panzane?
Strane cose...
W l’Italia!
Stati d’animo...
Il sonno nella ragione...
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di là del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e là - Curiosità
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunità e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione