HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
E’ modificabile l’assegno di divorzio?
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

18 aprile 2017

Con la sentenza di divorzio può essere stabilito, a favore di un coniuge e a carico dell'altro, il versamento di un assegno, che può essere modificato a certe condizioni. Vediamo quali.


La legge in tema di divorzio (L.898/70) prevede che l’assegno di divorzio è attribuito soltanto quando il coniuge richiedente non abbia redditi adeguati a consentirgli un tenore di vita analogo a quello avuto durante il matrimonio, e vi sia disparità di condizioni economiche tra i coniugi al momento della pronuncia di divorzio.

L’assegno di divorzio, successivamente, può essere soggetto a revisione se subentrano ’giustificati motivi’. Con ciò -come precisato dalla giurisprudenza della Corte di Cassazione- si vogliono assicurare, all’ex coniuge beneficiario dell’assegno, mezzi economici sufficienti per continuare a fruire, nel tempo, di un tenore di vita analogo a quello goduto durante il matrimonio. Pertanto, i giustificati motivi che consentono la modificazione consistono in mutamenti delle condizioni economiche di entrambi gli ex coniugi o anche di uno solo, che abbiano alterato l’assetto economico stabilito in sede di divorzio.

I suddetti mutamenti delle situazioni economiche degli ex coniugi possono anche giustificare il riconoscimento dell’assegno divorzile originariamente non concesso.

Il beneficiario può perdere il diritto all’assegno nei seguenti casi:

- quando le sue condizioni economiche siano migliorate o siano peggiorate quelle dell’altro tanto da far sparire la differenza che sussisteva tra i due ex coniugi al momento del divorzio;

- quando si sia sposato nuovamente.

La modifica dell’assegno è disposta dal Tribunale su richiesta dell’interessato. La decisione del Tribunale (decreto motivato) è impugnabile con reclamo alla Corte d’Appello.

Erminia Acri- Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Infedeltā e separazione di fatto dal coniuge
Nessuna scadenza per l’assegno di divorzio.
Adozione: un percorso avventuroso
Abbandono della casa coniugale
Che cosa č la famiglia di fatto?
La nuova mediazione civile e gli obblighi di informazione dell’avvocato.
Limiti di etā nell’adozione
Convivenza insopportabile e abbandono della casa coniugale
Separazione davanti all’ufficiale di stato civile.
Limiti al mantenimento di figli maggiorenni.
Non č in colpa la moglie che non segue il marito.
Assegno Nucleo Familiare e separazione.
Quando la separazione dei coniugi č "finta"...
Separazione e tradimento.
Separazione, aborto e consultori familiari
L’Adozione.
Quando il coniuge ha le mani bucate....
Assegno di divorzio e nuova convivenza.
Patti preventivi di separazione e/o divorzio
Separazione senza figli ed assegnazione casa coniugale.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitā e famiglia di fatto
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
Quesiti legali-Persone con disabilitā e parcheggio in area condominiale.
Quesiti legali - Un genitore ha il dovere di mantenere figlio maggiorenne e nipote?
Quesiti legali-Quando un figlio maggiorenne convive more uxorio....
Chi deve redigere il regolamento condominiale?
Indennizzo per infortunio sul lavoro o malattia professionale.
Solidarietā familiare: gli alimenti.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Ripetizione delle somme indebitamente percepite da invalidi civili.
Trasferimento di unitā immobiliare
Assegnazione della casa coniugale in sede di separazione e divorzio
Assegni familiari ed affidamento dei figli ai servizi sociali.
Contestazioni delle contravvenzioni stradali.
Non č in colpa la moglie che non segue il marito.
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Quesiti legali-Se il regolamento di condominio non viene rispettato....
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
La scelta dell’amministratore negli stabili di nuova costruzione.
Estinzione dell’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lā del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lā - Curiositā
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunitā e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione