HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Chi deve redigere il regolamento condominiale?
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

17 giugno 2001

IL REGOLAMENTO CONDOMINIALE NON PU˛ ESSERE IMPOSTO DAL VENDITORE - COSTRUTTORE, INCARICATO DI PREDISPORLO, AI SINGOLI ACQUIRENTI DEGLI IMMOBILI COMPRESI NELL'EDIFICIO.

 

 

 

Il regolamento di condominio, obbligatorio quando i condomini siano più di dieci, è una sorta di statuto avente la funzione di disciplinare la vita e l’attività dello stesso con un insieme di norme vincolanti per tutti i condomini.

Spesso è il venditore - costruttore dell’edificio che predispone il regolamento.

Esso diventa vincolante per i vari condomini soltanto se, questi ultimi, nel contratto d’acquisto, facendo esplicito riferimento al regolamento, dichiarano di accettarne il contenuto.

La questione è particolarmente importante perché siffatto regolamento, definito Ĺcontrattuale proprio perché la sua efficacia deriva dalla volontà delle parti, può contenere norme che incidono sull’utilizzabilità e la destinazione delle parti dell’edificio di proprietà comune ed esclusiva (ad es. divieti e limitazioni di destinazione delle unità immobiliari), le quali, restringendo facoltà normalmente spettanti al proprietario, per essere valide, devono essere accettate in forma chiara ed univoca dai singoli acquirenti. (v. Cass. 80/1303; 83/1634; 86/7515; 90/7654; 94/4632; 95/1560).

 

Inoltre, non di rado, l’incarico di elaborare il regolamento viene conferito al venditore col contratto preliminare di vendita. In questi casi a quest’ultimo

NON È CONSENTITO REDIGERE UN QUALSIASI REGOLAMENTO

e, soprattutto, di inserirvi, a suo arbitrio, clausole limitative dell’estensione dei poteri e delle facoltà che, normalmente, caratterizzano il diritto di proprietà dei singoli condomini.

 

Quindi, il semplice incarico al venditore - costruttore di predisporre il regolamento condominiale non può valere come approvazione di un regolamento di cui non si conosce il contenuto perché, allo stato, inesistente. Invero l’obbligo di rispettare il predetto regolamento nasce, per l’acquirente, solo se, il regolamento già esistente, sia espressamente richiamato ed accettato nel contratto di compravendita. Pertanto, il regolamento predisposto dal venditore, OBBLIGA, purché richiamato ed accettato nei singoli atti d’acquisto, solo i condomini che acquistano successivamente alla redazione dello stesso, ma non coloro che abbiano acquistato prima, neppure se questi ultimi si siano impegnati a rispettare un regolamento da redigersi in futuro, a meno che essi non prestino adesione al regolamento dopo la sua redazione (v. Cass. 2000/856).

Questi regolamenti hanno efficacia nei confronti di chi acquista non dal venditore - costruttore, ma dai primi condomini ?

Il problema si pone per le norme che pongono limitazioni alle proprietà comuni o esclusive ed è risolto dalla giurisprudenza nel senso che il regolamento, se sia stato accettato dagli iniziali acquirenti e sia stato trascritto nei registri immobiliari, ha efficacia nei confronti di tutti i successivi acquirenti sia per le norme che regolano l’uso dei servizi e delle parti comuni sia per quelle che restringono i poteri dei singoli condomini sulle loro proprietà esclusive o su quelle comuni (v.Cass.86/7515; 92/49).

 

 

Erminia Acri

(Avvocato)

 

Adattamento del testo

Stefania Labate

 

PAROLE CHIAVE (per i motori di ricerca): Regolamento condominiale

<

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Spese condominiali controverse.
Modifiche del regolamento condominiale.
Deroghe ai criteri di ripartizione delle spese condominiali.
Tende da sole e condominio.
Modifiche del regolamento condominiale.
Spese condominiali e condomini morosi.
Debiti condominiali.
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
Un condomino pu˛ dissociarsi dalle liti?
Deroghe ai criteri di ripartizione delle spese condominiali.
Conto corrente del condominio.
Equa riparazione per un processo troppo lungo.
Ripartizione spese condominiali.
Costruzione di balconi o terrazzi negli appartamenti.
ObbligatorietÓ nomina amministratore condominiale.
Spese per compensi dell’amministratore condominiale.
Convocazione assemblea condominiale.
Bed and breakfast nei condomini.
Installazione tende da sole in edificio condominiale.
Infiltrazioni d’acqua da cattiva manutenzione del lastrico solare.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitÓ e famiglia di fatto
Quesiti legali-Persone con disabilitÓ e parcheggio in area condominiale.
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
Quesiti legali-Locazione e spese accessorie.
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Quesiti legali-Se l’indennitÓ di maternitÓ viene negata...
Nozze senza convivenza ed assegno di mantenimento.
Separazione per volontÓ unilaterale.
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Quesiti legali-Disdetta locazione.
Quesiti legali - Cambio di abitazione o di residenza.
Conto corrente cointestato e convivenza.
Divieto d’accesso alle vie del centro per i cani......
Condomini e convocazione assembleare
Il counseling non Ŕ abuso della professione di psicologo.
Quesiti legali- Assegno e prescrizione.
Assegni familiari ed affidamento dei figli ai servizi sociali.
Quesiti legali-Assegnazione casa coniugale e spese condominiali.
Quesiti legali-Videocitofono e condominio.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione