HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Figli maggiorenni: cessa l’obbligo di mantenimento ?
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

1 maggio 2001

Recentemente si Ŕ rivolto alla nostra Associazione (Neutrergon ONLUS Movimento per la tutela dei diritti umani) un giovane di 22 anni che quotidianamente riceve manifestazioni di ostilitÓ e rifiuto da parte di genitori e fratelli.Pertanto, il ragaz

Recentemente si Ŕ rivolto alla nostra Associazione (Neutrergon ONLUS - Movimento per la tutela dei diritti umani) un giovane di 22 anni che quotidianamente riceve manifestazioni di ostilitÓ e rifiuto da parte di genitori e fratelli, i quali gli rimproverano il fatto di aver prodotto disturbi psicofisici nel corso degli anni.

Pertanto, il ragazzo ci ha domandato se Ŕ giusto e legittimo il comportamento della sua famiglia, che lo sta portando al punto di andarsene di casa pur non avendo un’autonomia economica, tanto pi¨ che attualmente le sue condizioni sono migliorate ed Ŕ alla ricerca di un’occupazione.

Non v’Ŕ dubbio che la condotta dei genitori e dei fratelli di questo ragazzo Ŕ ingiusta ed ingiustificata sul piano umano, ma lo Ŕ anche sul piano giuridico. Infatti, l’ordinamento giuridico pone alla base della famiglia la solidarietÓ, intesa come diritto ad assistenza e collaborazione da parte dei familiari.

In particolare, i genitori sono tenuti a fornire ai figli, per il solo fatto di averli messi al mondo, affetto, educazione, istruzione ed assistenza materiale, allo scopo di garantire loro una crescita corretta (art.147 cod. civ.). Peraltro, si tratta di obblighi che non cessano automaticamente quando i figli abbiano raggiunto la maggiore etÓ.

A tal proposito la giurisprudenza in pi¨ occasioni ha precisato che il figlio ha diritto di essere mantenuto dai genitori, anche oltre la maggiore etÓ, finchÚ non abbia raggiunto l’indipendenza economica, a meno che i genitori non provino che il figlio maggiorenne non abbia raggiunto l’indipendenza economica per sua colpa, come nel caso in cui il figlio abbia rifiutato occasioni di lavoro compatibili con la sua qualifica professionale o sia rimasto inerte nella ricerca di un’occupazione (Corte Cass.11/03/98 n.2670). Tuttavia, in ogni caso, permane l’obbligo dei genitori di prestare gli alimenti al figlio che sia in stato di bisogno e non sia in grado di provvedere al proprio sostentamento.

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Limiti al mantenimento di figli maggiorenni.
Separazione e assegni familiari.
Quando il coniuge ha le mani bucate....
Assegno Nucleo Familiare e separazione.
Nozze senza convivenza ed assegno di mantenimento.
Quando la separazione dei coniugi Ŕ "finta"...
Non Ŕ in colpa la moglie che non segue il marito.
Estinzione dell’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne.
Pensione di reversibilitÓ tra coniuge superstite e coniuge divorziato.
Assegno di maternitÓ
Pensione di reversibilitÓ dell’ex coniuge.
IndennitÓ di fine rapporto e divorzio.
Separazione davanti all’ufficiale di stato civile.
Il convivente superstite ed il contratto di locazione
InfedeltÓ e separazione di fatto dal coniuge
Ancora nuove sull’assegno di mantenimento.
Affido condiviso e vacanze di Natale.
Separazione, aborto e consultori familiari
Assegni familiari ed affidamento dei figli ai servizi sociali.
Quesiti legali- Tradimento e separazione dei coniugi.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitÓ e famiglia di fatto
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
SolidarietÓ familiare: gli alimenti.
Separazione per volontÓ unilaterale.
Quesiti legali-Quando il portone condominiale Ŕ rotto...
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Titolo di studio estero.
Assegni familiari ed affidamento dei figli ai servizi sociali.
Quesiti legali-Quando un figlio maggiorenne convive more uxorio....
Quesiti legali - Cambio di abitazione o di residenza.
INTERNET SBOOM: gli errori da evitare.
Assegnazione casa coniugale e separazione dei coniugi.
La scelta dell’amministratore negli stabili di nuova costruzione.
Espressioni ingiuriose e licenziamento.
Quando il singolo comproprietario anticipa le spese....
La scomparsa del coniuge
Locazione ad uso commerciale e riscaldamento.
Addobbi natalizi e condominio.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione