HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Il Federiciano 2019.
di Redazione La Strada  ( info@lastradaweb.it )

6 luglio 2019



Il poeta Ildo Cigarini tra gli ospiti del prestigioso festival di Rocca Imperiale.


COMUNICATO STAMPA

L’autore presenterà la sua ultima raccolta poetica "È tutta una vita che torna".

Continuano le belle notizie per Ildo Cigarini, poeta di Reggio Emilia che, dopo aver vinto i premi letterari "Maria Cumani" (per il libro "L’improvvisa impazienza") e "Salvatore Quasimodo" (per il libro "Del tempo il vuoto è duro", ora parteciperà al prestigioso festival poetico "Il Federiciano" di Rocca Imperiale, nella cittadina conosciuta come "Il Paese della Poesia" per le stele poetiche in ceramica utilizzate come arredo urbano sulle facciate delle abitazioni del borgo antico.

Oltre a Cigarini, interverranno al festival, che si terrà dal 27 luglio al 4 agosto, altre importanti personalità del mondo della cultura italiana e internazionale, tra cui ci sono i poeti italiani Giuseppe Aletti, Franco Arminio, Francesco Gazzè (autore dei testi del fratello Max Gazzè), Davide Rondoni, il poeta georgiano candidato al Premio Nobel Dato Magradze, l’attore, autore e regista teatrale Alessandro Quasimodo (figlio del Premio Nobel Salvatore Quasimodo), l’intellettuale libanese Hafez Haidar (candidato al Premio Nobel per la Pace), il più importante poeta egiziano vivente Ahmad Al-Shahawy e poi, ancora, il poeta della musica italiana Mogol, in compagnia del cantautore Gianmarco Carroccia, il giornalista e presidente della Società Dante Alighieri di Matera Pino Suriano.

Ma non finisce qui. Il ricco calendario prevede eventi di musica, cinema, teatro, con spettacoli di tanti altri artisti di chiara fama, ma al momento è stato svelato soltanto il nome di Gianluca Grignani, non nuovo ai riconoscimenti in campo letterario per la validità dei suoi testi (Premio "Mia Martini" e "Premio Lunezia").

È una bella occasione, dunque, per Cigarini, che si è ritagliato uno spazio ormai certo nel panorama della poesia italiana attuale. Durante il festival, frequentato da grandi artisti, poeti e amanti della poesia che giungono da tutta Italia e anche dall’estero, il poeta reggiano parlerà della sua attività poetica e in particolare della sua raccolta di poesie "È tutta una vita che torna".

È un libro nato per caso, da alcuni versi che prendevano forma nella mia mente - ha spiegato Cigarini -. Poi, quei versi si sono distesi in un racconto di memorie, di ricordi, di passioni e sofferenze e gioie e intimi incontri. Le persone che ho amato mi hanno cercato e io le ho trovate nel ricordo di un gesto, di una parola o di una assenza. La vita che ho attraversato è tornata come memoria collettiva e così ho sentito il bisogno di narrarla: non il mio io che si compiace di se stesso ma il mio bisogno di sentirmi dentro una storia e di cantarla; tante poesie ma forse un piccolo poema che prende forma più compiuta nell’ultima parte del libro Del tempo e del destino".

È un libro in cui possono riconoscersi in tanti e apprezzarne le profonde riflessioni, perché affronta temi e interrogativi esistenziali che hanno coinvolto da sempre l’umanità e che sono attuali anche in questi anni caratterizzati dal sopravvento dei social, perché, alla fine, «noi tutti, siamo moderni Ulisse, marinai e anche passeggeri, dentro un viaggio periglioso che vede la riva allontanarsi ogni volta che la prua le è vicina; perché così è il nostro viaggio: una continua ricerca, che non ha mai fine, sul senso vero della vita - continua Cigarini -. E forse è anche questo il valore della poesia: cercare le parole che ci parlano della vita ed è come un vento che porta la nostra anima lontano».

Cigarini è arrivato alla poesia da fanciullo, ascoltando i poeti preferiti del padre, e soltanto anni dopo ha ritrovato il piacere di comporre versi, dopo un lungo periodo di silenzio dovuto a un lavoro troppo inclusivo (è stato anche presidente di Legacoop).

Ho sempre scritto fin da ragazzo ma è stato un viaggio in Palestina e a Gerusalemme e poi la perdita di una persona cara a riaccendere la fiamma, che è diventata un fuoco che ancora oggi accompagna i miei giorni. La poesia è ora come un compagno di strada con cui parlare non solo di me, ma della vita e del mondo”

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Quando un Poeta e un Pittore si incontrano, succedono cose strane...
Al Federiciano, Mogol festeggia i suoi 80 anni.
La poesia itinerante va in bicicletta...
Deltaplano e Parapendio...
La festa del brutto tempo.
Coppa del Mondo di Parapendio.
Campionato Italiano di Parapendio.
L’incontro dei sogni.
DA ZALEUCO A CATILINA.
Terza tappa per Mezzogiorno dell’animo.
Due weekend di parapendio e deltaplano.
Ritorna il premio di poesia Il Federiciano.
Radio Norba TV.
ITALIA, finalmente regina del rendering
VIII Concorso di poesia Il Federiciano.
Il riciclo delle lampadine...
Deltaplano e parapendio...
Il Presepe dei Re Magi Precari...
Parapendio.
Campionati europei di Parapendio.
DELLO STESSO AUTORE
Saffo - Cị che è bello...
Deltaplano e parapendio...
Nelson Mandela - La paura del futuro.
Pensieri per sperare
William Blake - Bugie e verità.
Paola Nicotera - L’invisibile
Virginia Woolf - In bilico...
F. de la Rochefoucauld - Tesaurizzare gli errori.
Il discorso di fine anno 2010.
Il GLIS - Gruppo Lavoro Insegnanti Specializzati.
Aristotele - Il gusto pieno della vita?
Winter Cup Mondiali 2019.
I diritti delle donne.
Fiera del volo in parapendio e deltaplano...
N. Hill - Chi ha tempo... non aspetti tempo!
Antonio Aschiarolo - La Solitudine...
Peperoncino Jazz festival.
MJ Italian Foundation e i fans italiani a favore del Re del Pop.
Alzheimer: una malattia da condividere.
Nei labirinti della psiche.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di là del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e là - Curiosità
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunità e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione