HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Perci˛...
di Fausto Raso  ( albatr0s@libero.it )

7 gennaio 2015


...e non "per cui".


Pubblicato su Lo SciacquaLingua

Onestamente non ricordiamo (nel nostro "archivio" non c’è traccia) se l’argomento che stiamo per trattare è stato già... trattato; lo riproponiamo, eventualmente, perché abbiamo avuto modo di constatare (e constatiamo) che molte persone (con l’avallo di alcuni vocabolari?) adoperano in modo errato la locuzione «per cui», dando a questa un significato che propriamente non ha: "perciò", "per la qualcosa". Il cui, innanzi tutto, è un pronome relativo indeclinabile ed è riferibile a persona, animale e cosa. Non è corretto il suo uso in funzione di soggetto, si adopera esclusivamente con i complementi indiretti: ecco il libro di "cui" ti parlavo; tu sei la persona per "cui" ho molto sofferto. Quando è complemento di termine può essere o no preceduto dalla preposizione semplice o articolata "a", dipende dal gusto di chi scrive o parla: la persona "cui" mi rivolsi o la persona "a cui" mi rivolsi. Fatta questa importante (e necessaria) precisazione, veniamo all’errore di "cui" parlavamo all’inizio di queste noterelle. Lo strafalcione, dunque, consiste nel dare al "cui" un significato neutro che molto spesso si dà al pronome "che", vale a dire l’accezione di «la qual cosa» formando, cosí, il costrutto - errato, ripetiamo - "per cui" nel senso di «perciò», «per la qual cosa». Per essere estremamente chiari, insomma, non si può dire o scrivere, per esempio, «ieri pioveva "per cui" non sono potuto uscire». Si dirà correttamente - in buona lingua italiana - «pioveva "perciò" non sono uscito». Pedanteria? Fate l’analisi logica del "per cui" e giudicate. E a proposito di pedanteria (che brutta parola!) se proprio volessimo essere... pedanti dovremmo sostenere - a spada tratta - la tesi secondo la quale è errato scrivere i pronomi personali "glielo", "gliela", "gliene" ecc. in grafia unita. La forma corretta "sarebbe" quella staccata: "glie lo", "glie ne". Secondo il linguista Amerindo Camilli coloro che usano la grafia univerbata commetterebbero un "linguicidio". Perché, dunque, questi pronomi (glielo, gliene ecc.) dovrebbero essere scritti in forma scissa? Perché, secondo il Camilli, la grafia staccata si conforma a quella di "me lo", "te ne" ecc. La forma «errata», però, è proprio quella comunemente adoperata.

A cura di Fausto Raso

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Il turpiloquio...
Superlativo assoluto.
La virgoliera.
╚ proprio un impiastro...
Fare... o essere...
La veritÓ viene sempre a galla...
Usciamo...
La Borsa...
Strena natalizia.
Sostanza...
La diatesi?
Gli urli...
Essere in balia di qualcuno...
In bocca al lupo...
Avere i grilli per la testa...
E’ uno schifo ma...
Le sopracciglia...
Scrittori di... Vaglia.
Qualunque.
Accordi...
DELLO STESSO AUTORE
Da dove deriva l’espressione...mangiare la foglia?
Essere in balia di qualcuno...
Capire l’antifona - Lettera F.
Abbaiare alla Luna...
Il corrotto...
Trattare con i guanti gialli...
Le sopracciglia...
Il letame e la letizia...
Grammatici & glottologi.
Il pesce d’aprile.
La diatesi?
Soffiare il naso alle galline...
Il plurale di Babbo Natale.
Avere la coscienza...
Barbaro...
Veder le stelle...
Guadagni?
Il corretto uso di da.
Il Mandarino...
Chi Scappa...
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione