HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Fata madrina o Fata cattiva.
di Fernanda Annesi  ( fernanda_65@yahoo.it )

25 giugno 2014






Il bene e il male?




Pensieri degli anni difficili

Una tempesta. Rovi, spine, legni acuminati.

Non tutto quello che sembra lo è, veramente. L’atmosfera incantata del mondo immaginario. Torno molto indietro nel tempo e mi immergo nelle dolci parole raccontate da una voce misteriosa, mai prima incontrata, mai riconosciuta. Ahimè, mai più riascoltata.

Il bene e il male. Sembra facile da distinguere quando si è molto piccoli e presentato dalle favole. Le situazioni tirate all’estremo, agli occhi dell’innocenza, non hanno via d’uscita.

La curiosità accompagnata dallo stupore degli ambienti, dalle fantasie alate di personaggi mai immaginati. Invece…

Sullo sfondo rossastro di un paesaggio nascosto compare una figura inquietante.

C’era una volta …

No, questa volta non inizia così, in altro modo.

Una brughiera profumata, lucine lampeggianti sfrecciano nei cieli a rotear il capo. Ali decorate, dorate, illuminate, a rivestire gli esili corpi di minuscole fatine.

Un profumo in lontananza …

Con tutta l’allegria che accompagna la genuinità dell’innocenza mi ritrovo di fronte un faccino birichino e dolce al tempo stesso.

La prendo e la lascio andare. Altrimenti non riuscirò mai a comprenderla fino in fondo e la storia, quella vera, questa volta non ha ombre né inganni, ma solo verità.

In un tenero sguardo si coglie il sentimento della vita. Il primo ad essere provato in tutte le sfaccettature nel corso degli anni. Un gioco ed una mano, nasce il primo. Mi commuovo con una lacrima e ripenso a tutto il tempo che è passato.

Sarà in questa fase particolare della vita, ma sento di più, mi sembra di accarezzare più in profondità gli stati d’animo e apprezzarne i sentimenti.

Il nero e il dorato. Anche i colori con i loro simboli dettano le condizioni e fin da subito, quando il tutto è ancora da plasmare e da creare. Eppure negli occhi brillanti del nero che riveste si intravede con chiarezza la bontà e l’indecisione.

La magiche ali. Dall’alto del cielo più azzurro alla profondità del mare. La bellezza del volo improvvisamente si trasforma nelle tenebre della terra più buia.

Il tradimento. I sentimenti peggiori vengono fuori dalla rabbia e dalle incomprensioni. La delusione trasforma in pietra e dentro cresce la battaglia. Ma, a ben guardare, molto spesso è verso se stessi e non rivolta agli altri. A chi, quasi sempre, poco o nulla può fare per difendersi.

Ma …, come ho detto all’inizio, non sempre è così e allora ci si ritrova tutto ad un tratto rapiti dalla tenerezza, dalla capacità innata di saper distinguere il bene dal male.

Appena prima, solo un giorno prima e tutto verrà svelato.

Non c’è mistero, solo la verità cruda, che fa male.

Come in tutte le più belle fiabe il finale è a sorpresa e questa volta per nulla scontato.

Ognuno il suo ruolo ben definito nel paesaggio.

Qualsiasi creatura un significato.

Chi sbaglia ha già pagato.

E l’amore, quello vero?

Mai scontato.

Fernanda

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
La violenza della morte.
Il silenzio intorno a me.
Le opportunitÓ o la contraddizione?
Estate.
La punta dell’iceberg.
La trasparenza.
Riflessi.
Parole...
La poesia nella luna.
Una nota stonata.
Dietro i vetri.
E tutto si ferma.
Fotografie.
Fra me e lui.
Equilibri.
Il volpone sprovveduto...
Il profumo nell’aria.
Il caro amico punto.
La pi¨ bella.
Una notte di un’estate speciale...
DELLO STESSO AUTORE
Per paura di sciuparlo.
Pi¨.
Vivere.
Schizofrenia e autismo.
Fotografie.
Il ricordo dell’emozione.
╚ sempre con me.
La speranza nel sole.
Cadere...
Per sÚ. E per nessun altro.
Il gioco delle stelle.
Giorni.
I fenomeni cerebrali associati alla musica.
Equilibri.
Alla luce di una Stella.
La passione.
La trappola dei sensi di colpa.
La poesia nella luna.
La freschezza.
Il destino in un momento.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione