HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Fare orecchi da mercante...
di Fausto Raso  ( albatr0s@libero.it )

30 maggio 2014


...e vendere a prezzi stracciati.


 

Pubblicato su Lo SciacquaLingua

Prima di occuparci delle due locuzioni - tra l’altro conosciutissime - e considerato il fatto che la lingua non ha "compartimenti stagni" ci preme spendere due parole, sotto il profilo grammaticale, sull’... orecchia, che con il maschile orecchio (e i rispettivi plurali) si equivalgono; il maschile, però, è piú comune, mentre la forma femminile si adopera in particolari espressioni figurate come, per esempio, "avere le orecchie d’asino" o nel significato di "piegatura" degli angoli della pagina di un libro o di un quaderno.

Orecchio e orecchi, quindi, nel significato proprio, cioè come organi dell’udito; orecchia e orecchie, invece, nei significati figurati. E veniamo ai due modi di dire di cui il primo, per la "regola" suddetta - a nostro modesto avviso - è "fare orecchi...", non "orecchie", come si sente dire comunemente.

L’espressione, dunque, trae origine dall’abitudine dei mercanti di far finta di non udire le lamentele dei clienti o di sentire solo ciò che fa loro comodo, "incolpando" la confusione della piazza del mercato.

Riportiamo, in proposito, una curiosa storiella narrata da Dino Provenzal: Un turco, qualche secolo fa, andò a comperare una stoffa a Costantinopoli e domandò il prezzo. "Ma quanta ne volete?"- domandò il mercante - "Oh, tanta quanta è la distanza dal mio orecchio sinistro al mio orecchio destro". "Allora basterà una piastra" (una moneta turca, ndr). "Benissimo". Il turco si tolse il turbante che gli avvolgeva il capo e disse: "Il mio orecchio sinistro, come vedete è qui: il destro è inchiodato sul banco di un negozio di Bagdad".

Non sappiamo se rimase buggerato il turco o il negoziante che probabilmente non era a conoscenza della barbara usanza: gli avventori che venivano sorpresi a rubare erano puniti con il taglio di un orecchio che veniva inchiodato sul bancone... a "futura memoria".

Quanto alla seconda locuzione, "a prezzi stracciati", cioè bassissimi, deriva, con molta probabilità, dal fatto che i "piazzisti", vale a dire i mercanti ambulanti, sono soliti stracciare i prezzi davanti agli avventori, al fine di convincerli che i nuovi prezzi proposti sono effettivamente piú bassi di quelli appena "stracciati".

A cura di Fausto Raso

 

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Imperfezioni grammaticali...
Chiunque...
Subire...
Il rompighiaccio...
Fuori Di...
Natale, Capodanno, Epifania...
Una lingua senza il .
La virgoliera.
Avere i grilli per la testa...
Grammatici & glottologi.
Un’inutile ripetizione...
Dalla mansarda al Frate...
C’Ŕ buffo...
Soffiare il naso alle galline...
Camminare (o andare) a gallina...
Il corrotto...
Addetto a...
Usciamo...
I coriandoli di Carnevale.
Non avere il becco di un quattrino...
DELLO STESSO AUTORE
Capire l’antifona - Lettera S
Capire l’antifona - Lettera F.
Da dove deriva l’espressione...mangiare la foglia?
Trattare con i guanti gialli...
Essere in balia di qualcuno...
Questo o questi...
Qualunque.
Capire l’antifona - Lettera E.
Far la Melina
Fare... o essere...
Un’inutile ripetizione...
Riappropriamoci la lingua.
Mandare a carte quarantotto.
Fare le scale di S. Ambrogio.
Abbaiare alla Luna...
L’olofrasia...
L’uso del Lei...
Il corrotto...
Fri¨li, non Frýuli.
A riveder le...bucce.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione