HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Mandare a carte quarantotto.
di Fausto Raso  ( albatr0s@libero.it )

21 febbraio 2017


Omaggio al Risorgimento italiano.


Pubblicato su Lo SciacquaLingua

Forse pochi sanno che il modo di dire in oggetto ha cambiato di significato nel corso dei secoli. All’inzio stava a significare "mandare al diavolo" e simili; poi ha acquisito l’accezione odierna di "mandare all’aria", "in rovina", "in subbuglio" e anche, figuratamente, "morire". Quest’ultima accezione, definiamola "moderna", vale a dire "andare in rovina", "andare in subbuglio" è un omaggio al Risorgimento italiano: quarantotto, nel significato di subbuglio fu "coniato" a Milano in seguito agli avvenimenti delle famose cinque giornate del 1848, giornate che misero tutta la città in subbuglio, appunto.

Non è molto chiara, invece, l’origine "primitiva", che significava "mandare al diavolo". Sembra certo che "carta" stesse per pagina e "quarantotto" indicasse il numero della carta. Scrive, infatti, il Carena: "Nei primi tempi della stampa fu uso di numerare nei libri non le pagine, ma le carte, apponendo in ciascuna il numero progressivo solo alla prima pagina di ciascuna carta. In questo caso le due facce o pagine dai bibliografi vengono indicate coll’aggiungere al numero della carta la parola recto per la prima pagina e la parola verso per la seconda. Carte 35 recto: 35 verso. Da lungo tempo fu smesso l’uso scomodo di contare per carte i fogli dei libri, che ora sono numerati per facce o pagine".

Resta oscuro, però, il motivo per cui si dovesse "andare a carte quarantotto". Probabilmente - è una nostra personale ipotesi - l’usanza di contare per carte i fogli dei libri oltre a essere scomoda richiedeva molto tempo tanto che quando ci si voleva liberare di una persona la si mandava, appunto, "a carte quarantotto" (al diavolo).

di Fausto Raso

(15 novembre 2013)

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Demolire...
InvernALE ma... estIVO...
Svegliarsi (o alzarsi)...
Scendere dal Pero...
Il regalo...
C’Ŕ buffo...
Il corretto uso di da.
La Linguistica.
Il Cristiano...
Non avere il becco di un quattrino...
L’olofrasia...
Vendere all’asta...
In difesa del congiuntivo.
Il Mandarino...
Il pesce d’aprile.
Che.
Un’inutile ripetizione...
Gli aggettivi...
Imperfezioni grammaticali...
Le sopracciglia...
DELLO STESSO AUTORE
Capire l’antifona - Lettera F.
Dalla mansarda al Frate...
Essere in balia di qualcuno...
Che.
Ciao...
La carta assorbente...
Il rompighiaccio...
Di buzzo buono...
C’Ŕ buffo...
Tre latti macchiati...
Non avere il becco di un quattrino...
Il corrotto...
Il misoponÝsta.
Soffiare il naso alle galline...
La diatesi?
Fare orecchi da mercante...
Non essere della stessa parrocchia...
Natale, Capodanno, Epifania...
La Borsa...
Costar caro...
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione