HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Corso per Amministratore di Condominio.
di Redazione La Strada  ( info@lastradaweb.it )

5 luglio 2013


A Cosenza, autorizzato dalla Provincia e patrocinato da ANCE. Con un po' di Counseling, per un superprofessionista.


 

 

Il giorno 28 giugno alle ore 10,30, a Cosenza, presso i Saloni di Confindustria, in via Tocci 4/a si è tenuta la conferenza stampa per presentare il nuovo Il corso di "Amministratore di Condominio", autorizzato dalla Provincia di Cosenza con determina dirigenziale n. 66/2013, patrocinato da Ance (Associazione Nazionale dei Costruttori) Cosenza e realizzato da Neverland Scarl (Ente di formazione accreditato dalla Regione Calabria) che partirà il 23 settembre e per il quale è possibile presentare richiesta di ammissione fino al 19 luglio 2013.

Con la Legge 11 dicembre 2012 n.220, "Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici", pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 del 17/12/2012, è stata approvata la riforma della disciplina degli immobili in condominio di cui al codice civile del 1942. Le nuove norme sono entrate in vigore il 18 giugno 2013. Una delle principali novità predisposte nel disegno di legge è la rimodulazione della figura dell’amministratore condominiale.

Secondo le nuove disposizioni, l’incarico di amministratore di condominio può essere espletato da "coloro che abbiano il godimento dei diritti civili; che non siano stati condannati per delitti contro la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, il patrimonio o per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commina la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni; che non siano stati sottoposti a misure di prevenzione divenute definitive, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione; che non siano interdetti o inabilitati; il cui nome non risulti annotato nell’elenco dei protesti cambiari; che abbiano conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado; che abbiano frequentato un corso di formazione iniziale e svolgono attività di formazione periodica in materia di amministrazione condominiale (a meno che, l’amministratore sia nominato tra i condomini dello stabile)".

Il corso ha l’obiettivo di formare una figura professionale innovativa di amministratore di condominio, operativa sin dalla "posa della prima pietra", anche alla luce della riforma normativa introdotta dal 18 giugno 2013 sulla gestione dei condomìni.

Quali sono i compiti di un amministratore di condominio?

L’amministratore ha la rappresentanza dei partecipanti al condominio e può agire in giudizio sia contro i condomini, sia contro i terzi, nei limiti delle sue attribuzioni. Può, inoltre, essere convenuto in giudizio per qualunque azione concernente le parti comuni dell’edificio.

I suoi compiti, sono:

  • eseguire le deliberazioni dell’assemblea dei condomini;
  • curare l’osservanza del regolamento di condominio e farlo rispettare da tutti i condomini;
  • disciplinare l’uso delle cose comuni;
  • riscuotere i contributi ed erogare le spese occorrenti per la manutenzione delle parti comuni dell’edificio e per l’esercizio dei servizi comuni;
  • compiere gli atti conservativi dei diritti relativi alle parti comuni dell’edificio;
  • rendere il conto della sua gestione alla fine di ogni anno.

COSA C’ENTRA IL COUNSELING?

 

Dal momento che, quando tre o più persone interagiscono, troveremo sempre un leader ed uno o più gregari, è indispensabile che l’amministratore abbia imparato i requisiti necessari per riuscire a guidare il gruppo con autorevolezza. Il lavoro di chi gestisce, su delega, le cose del condominio viene influenzato, essenzialmente, dai seguenti fattori:

  • Personalità stabile e solida, in grado di determinare coerenza e sicurezza;
  • Problematiche ricevute in eredità dal precedente amministratore;
  • Dimensione e complessità del "gruppo", in funzione di permalosità, suscettibilità, diffidenza, conciliazione e flessibilità;
  • Difficoltà nel raccordare le opinioni di tutti verso il conseguimento di un fine comune;
  • Presenza di membri motivati ad acquisire la leadership, ponendosi come alternativa eleggibile;
  • Etc.

Le funzioni dell’amministratore, in qualità di leader sono, in sostanza, quelle di un Executive Manager:

  • Coordinatore delle attività condominiali;
  • Programmatore per le decisioni su modi e mezzi per raggiungere gli scopi prefissati;
  • Esecutore delle direttive assembleari;
  • Autorevole esperto del settore, in grado di attivarsi in tempi brevi per rispondere alle richieste ed agli imprevisti condominiali, con competenze tecniche adeguate, disponibile ad assumersi le responsabilità conseguenti;
  • Figura simbolo, delegato a rappresentare e tutelare la volontà della maggioranza dei condomini all’esterno ed all’interno del condominio stesso, nella gestione della cosa comune.
  • Mediatore di conflitti "interni".
  • Elemento diplomatico e correttamente oppositivo nei casi in cui si cerchi di trasformarlo in capro espiatorio, da condomini delusi.

Vista la complessità e la delicatezza dei compiti assegnatigli, il moderno amministratore di condominio ha necessità di acquisire conoscenze specifiche di settore, attraverso la frequentazione di opportuni training formativi come, appunto, il corso proposto da Neverland Scarl (che prevede, tra l’altro, una specifica materia di counseling applicato allo scopo), autorizzato dalla Provincia di Cosenza e Patrocinato dall’ANCE - Cosenza

 

Alla presentazione presso i saloni di Confindustria, sono intervenuti, rispettivamente, il Presidente di Confindustria - Cosenza Natale Mazzuca (che ha evidenziato il deficit di competitività delle aziende italiane; anche da qui, la necessità di amministratori formati attraverso corsi qualificanti, per poter puntare su professionisti in grado di gestire sistemi complessi che potrebbero costituire un volano economico), l’Assessore alla Formazione della Provincia di Cosenza Giuseppe Giudiceandrea (che ha elogiato l’operato di Neverland Scarl, plaudendo all’idea di un corso autorizzato dalla Provincia, che eviti figure professionali improvvisate e arraffazzonate), il Presidente di Neverland Scarl Giorgio Marchese (che ha paragonato l’idea proposta, ad un’opera di trasformazione simile a quanto accaduto, nel mondo della Medicina, per l’attività chirurgica che, in origine, era svolta da barbieri; ha evidenziato che l’amministratore riveste il ruolo di executive manager e filo conduttore fra costruttore e acquirente con la necessità di essere un buon mediatore di conflitti), e il Presidente reggente di ANCE Cosenza Giovan Battista Perciaccante (che, sottolineando il valore della riforma che ha modificato norme risalenti al 1942, ha descritto i nuovi aspetti delle competenze dell’amministratore e, vista l’importanza di un’adeguata formazione, ha ribadito il patrocinio ad un corso così innovativo che ha, inoltre, il sostegno convinto della Provincia di Cosenza).

 

Qui, la conferenza stampa integrale.

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Psicologi Vs Counselor?
Adattamento, autocontrollo e pensiero positivo.
SensibilitÓ e delicatezza...
Dubbi e Ansia - Egoismo e Positivismo.
Nel mondo del Counseling...
Tabagismo e Counseling.
Counseling, tematiche giuridiche e aspetti connaturati alla psiche.
Gli antidepressivi...
Il rischio della depressione post-partum.
Corso di qualifica professionale per Counselor.
Affrontare le paure...
Ahi, lo stress!
Curare i malati terminali...
Alzheimer: una malattia da condividere.
Ansia, tensione e adattamento .
Conciliazione e benessere. Crescita e condivisione.
Essere concilianti aiuta il cuore. Ma non solo.
A contatto con la Natura...
Counseling per il fine vita.
La strada per vivere bene...
DELLO STESSO AUTORE
Morire d’impresa.
Anonimo - Ho imparato...
Exotic Flowers.
Peperoncino Jazz festival.
Vincent van Gogh - Io non mi arrendo...
L’importanza dell’acqua per i bambini.
B. Gracian - Saggezza, conciliazione... e soluzioni.
Alzheimer: una malattia da condividere.
Carnevale di Venezia...
Tam Tam Cassano.
Le Alpi amiche del Parapendio...
W. B. Yeats - Il vero coraggio.
I diritti delle donne.
Einstein. Secondo me.
Johann Wolfgang von Goethe - Forza e caparbietÓ.
Natura e Amore.
Volti e storie.
Elezioni dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della provincia di Cosenza.
Fernando Pessoa - L’uomo, la bestia e la virt¨.
Francis Scott Fitzgerald - Scrivere...
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione