HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
A contatto con la Natura...
di Giorgio Marchese  ( direttore@lastradaweb.it )

14 luglio 2016



...per una vita e una guarigione migliore.


MondoCounseling

È partito, nel 2011, dall’Umbria il progetto battezzato "parco-terapia": un nuovo metodo che, attraverso il contatto con la natura, si propone di migliorare il benessere psicofisico di chi è malato.

Un’iniziativa che si rivolge in particolare a bambini autistici, a schizofrenici, depressi, ma anche ai malati di Alzheimer: un progetto pilota a Varese ha infatti mostrato miglioramenti nell’umore di chi si è dedicato ad attività di giardinaggio.

Contatto con la terra, dunque, attraverso la cura delle piante o facendo passeggiate, suggerite anche nelle terapie per i bambini autistici.

Non mancano, però, anche esperienze di ippoterapia: un esperimento pubblicato sugli "Annali dell’Istituto superiore di Sanità", ha mostrato come, dopo alcune sessioni, alcuni pazienti schizofrenici hanno potuto fare a meno dei ricoveri a cui si erano sottoposti in precedenza nelle case di cura.

Diversi studi, dunque, avvalorano l’ipotesi dell’efficacia relativa al contatto con il verde: una ricerca statunitense pubblicata su "Science" ha rilevato una velocità di recupero post operatorio migliore nei pazienti dalle cui finestre si vedevano alberi.

Come possiamo dare una spiegazione, a tutto ciò?

Immaginiamo una città medievale, con le sue mura di cinta, le sue torri, il ponte levatoio. Questa città, idealmente, può essere paragonata ad un essere umano:

  • le mura di cinta costituiscono la barriera cutanea;
  • il ponte levatoio è paragonabile alle vie di comunicazione attraverso cui, quotidianamente, entrano ed escono enormi quantità di messaggi sotto forma di stimolazioni di vario genere;
  • quello che sta dentro la città, identifica il mondo interno, con tutte le dinamiche dell’identità, peculiari ad ognuno;
  • tutto ciò che sta fuori le mura, rappresenta il mondo sociale.

Risulta evidente che, sia il mondo interno (il singolo individuo) che quello esterno (la Società), hanno una propria vita, determinata da un intreccio di esperienze, elaborati, emozioni ed idee che qualcuno ha definito "anima corale": gli scambi fra questi due comparti, avvengono mediante stimolazioni che creano risposte nella sfera emotiva.

Di conseguenza, ogni tipo di sollecitazione che venga prodotta da fonte naturale o artificiale (un lampo, un tuono, lo scrosciare delle acque di un torrente, il crepitio del fuoco, i raggi del sole, lo stridio dei freni di un automezzo, la sirena di una fabbrica, la campanella di una scuola, lo sferragliare di un treno, il rombo di un aereo, il vociare, etc.), penetra nel nostro mondo interno e produce delle reazioni emozionali, sotto forma di stati d’animo.

Tali stimoli, possono essere gradevoli ed utili oppure sgradevoli e dannosi

Esiste una soglia di sopportazione, per quanto riguarda la percezione del mondo esterno, oltre la quale si avverte sofferenza e fastidio: a tutto c’è un limite!

I nuclei urbani, ad esempio, sono invasi da rumori, luci intense ed inquinamenti di vario genere; vivere all’interno di un contesto intasato di stimolazioni, producendo stress, determina prima tensione e poi spossatezza.

Per potere vivere meglio occorrerebbe, ogni tanto, "rifugiarsi" in luoghi tranquilli, immersi nella natura, a maggior contatto di quelle leggi che governano il corretto funzionamento dell’essere umano e di quello che gli sta intorno.

In montagna (con lo stormire delle foglie, il mormorio che si propaga nel silenzio, il canto degli uccelli, etc. ) come al mare (con il fluttuare delle onde, i paesaggi, l’odore della salsedine, etc. ) ma anche in città, con la "parco terapia", si può ritrovare quello che serve per riequilibrarsi naturalmente.

Rispetto al passato, ora abbiamo maggiori possibilità di conoscere ed applicare, in maniera sempre più consapevole, realtà corrette di tranquillità e benessere.

Tutto questo, fa già bene in condizioni di normalità. Figuriamoci, quando siamo un po’ più vulnerabili!

 

Giorgio Marchese - Medico Psicoterapeuta, Counselor - Presidente Neverland (Scarl - No Profit - ONLUS)

 

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Conciliazione e benessere. Crescita e condivisione.
Il rischio della depressione post-partum.
Il mondo della Paura.
Depressione...
Il Counseling. Cos’Ŕ e a cosa serve.
Disturbi psicosomatici...
L’angoscia esistenziale e l’utilitÓ del counseling.
Essere concilianti aiuta il cuore. Ma non solo.
ProprietÓ privata?
Corso per Amministratore di Condominio.
L’onore delle armi.
La paura della solitudine.
Il Counseling e la solidarietÓ verso i pi¨ deboli.
Prendersi cura di un malato senza dimenticare se stessi.
Corso di qualifica professionale per Counselor.
Rimorsi, rimpianti e sensi di colpa...
A proposito di Amicizia...
Emozioni Italo Canadesi...
La strada per vivere bene...
La ricetta della felicitÓ.
DELLO STESSO AUTORE
Come si rinnova l’amore?
Quesiti - La deflorazione.
Il prezzo della vita...
Tessuto Nervoso.
Neuroni e Nevroglia.
Il nostro cervello...
I conflitti interiori.
Il senso di inadeguatezza.
Vai, Valentina!
Depressione.
Burattini o Marionette?
L’approccio giusto per affrontare l’Estate.
Far bene l’amore fa bene all’amore...e non solo
Capire l’antifona - Lettera F.
Il senso della vita. L’autoaffermazione.
La biochimica delle emozioni.
LibertÓ va cercando ch’Ŕ sý cara...
Vigilanza, attenzione, concentrazione e riflessione.
...Essere in grado di integrarsi nella SocietÓ
Il Pensiero e la coscienza di sÚ.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione