HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Crediti condominiali e prescrizione.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

11 aprile 2012



In quanto tempo si prescrivono le quote condominiali?



I contributi per la gestione e conservazione delle parti comuni costituiscono esborsi cui i condomini non possono sottrarsi, una volta approvati dall’assemblea condominiale, con le prescritte maggioranze. In proposito, l’articolo 1123 codice civile così dispone: “Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell’edificio, per la prestazione di servizi nell’interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.

Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell’uso che ciascuno può farne.

Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell’intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità”.

 

Tuttavia, l’aumento delle spese, dovuto ad una sempre maggiore complessità della stessa amministrazione ed alle dimensioni, spesso notevoli, degli edifici, ha come conseguenza un aumento dei ritardi nel pagamento delle spese condominiali, con la necessità di un ricorso sempre più frequente all’azione giudiziaria per il recupero delle somme dovute, dopo i tentativi di riscossione in via bonaria, che gli amministratori sono soliti esperire, senza, però, poter temporeggiare molto in considerazione del tempo di prescrizione dei contributi condominiali.

 

"Ogni diritto si estingue per prescrizione, quando il titolare non lo esercita per il tempo determinato dalla legge." (articolo 2934, primo comma, codice civile).

 

La prescrizione, quindi, determina la perdita della possibilità di esercitare un diritto per l’inerzia del titolare protrattasi per un certo lasso di tempo.

 

Il termine di prescrizione ordinario è di dieci anni, ma, in relazione a taluni diritti, sono previsti termini più brevi o più lunghi rispetto a quello ordinario.

 

La legge nulla dice in ordine alla prescrizione dei contributi condominiali, con conseguenti diversi orientamenti. Secondo una parte della giurisprudenza, i pagamenti relativi alle spese condominiali attengono ad un obbligo del singolo condomino nei confronti della collettività condominiale e rientrano nella previsione dell’art. 2948, n. 4, codice civile, con la conseguenza del loro assoggettamento alla prescrizione breve quinquennale, prevista dalla citata norma per "gli interessi e, in generale, tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno in termini più brevi". (sentenza Corte di Cassazione n.12596/2002). Secondo altro orientamento, invece, per stabilire il tempo di prescrizione applicabile occorrerebbe fare riferimento ad ogni singola voce (compenso amministratore, manutenzione ascensore, pulizia scale, energia elettrica, ecc.) che compone la quota che il condomino è chiamato a versare.

 

Quanto alla decorrenza della prescrizione si ritiene che “l’obbligazione in base alla quale ciascuno dei condomini è tenuto a contribuire alle spese per la conservazione e manutenzione delle parti comuni dell’edificio, qualora la ripartizione delle spese sia avvenuta soltanto con l’approvazione del rendiconto annuale dell’amministratore, ai sensi dell’art. 1135 n. 3 cod. civ., sorge soltanto dal momento della approvazione della delibera assembleare di ripartizione delle spese. Ne consegue che la prescrizione del credito nei confronti di ciascun condomino inizia a decorrere soltanto dalla approvazione della ripartizione delle spese e non dall’esercizio di bilancio" (sentenza Corte di Cassazione n.11981/92).

 

 

Erminia Acri-Avvocato

 

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Antenne paraboliche.
Il distacco dall’impianto di riscaldamento centralizzato
Debiti condominiali.
Infiltrazioni d’acqua da cattiva manutenzione del lastrico solare.
Detenzione animali in condominio.
Destinazione a parcheggio di un’area condominiale.
Quando il singolo comproprietario anticipa le spese....
Compravendita di immobile in condominio e nomina dell’amministratore.
Bed and breakfast nei condomini.
Spese comuni per manutenzione ascensore.
Rinunzia all’uso dell’impianto centrale di riscaldamento.
Assemblea condominiale e deleghe.
Detenzione di animali negli edifici condominiali
Azioni giudiziarie condominio.
Modifiche del regolamento condominiale.
Soppressione dell’antenna condominiale.
Veranda e condominio.
Quesiti legali-Locazione di immobili e sicurezza.
Rumori molesti in condominio.
Obbligatorietą nomina amministratore condominiale.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitą e famiglia di fatto
Quesiti legali-Persone con disabilitą e parcheggio in area condominiale.
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Quesiti legali-Furto nel parcheggio del supermercato.
Quesiti legali- Assegno e prescrizione.
Rottura del fidanzamento e restituzione dei regali
Comodato di immobile adibito ad abitazione.
Previdenza: condanna alle spese.
Locazione ad uso commerciale e riscaldamento.
Quesiti legali- Dipendente e socio di societą in accomandita semplice.
Solidarietą familiare: gli alimenti.
Adempimenti per l’editoria su Internet
Quesiti legali-Danni da caduta di albero e locazione.
Quesiti legali - Un genitore ha il dovere di mantenere figlio maggiorenne e nipote?
Estinzione dell’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne.
Requisiti per iscriversi all’ordine dei giornalisti
Assegni familiari ed affidamento dei figli ai servizi sociali.
Nulla la multa del vigile in borghese.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lą del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lą - Curiositą
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunitą e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione