HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Quesiti legali- Risarcimento danni caduta bici.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

29 marzo 2016


Quando Ŕ responsabile l'ente proprietario della strada?



 

Salve, mi scusi, vorrei un suo parere. Oggi mio padre è andato a fare una passeggiata in bici, "GRAZIE" alla strada piena di terra, pietre ecc ecc.., è caduto andando a sbattere violentemente contro un pilastro di un cancello con conseguente rottura di 9 coste e la contrazione del polmone. Pertanto ha subìto un intervento al polmone per fare fuoriuscire l’aria e il liquido!!! Vorrei sapere: di tutto ciò, il comune, è responsabile? Si possono chiedere i danni al comune? Aspetto sua risposta. Grazie. Cordiali saluti. A.L.”.

 

 

 

Il comune o altro ente proprietario di una strada è da ritenere responsabile per i danni subiti dagli utenti della via pubblica, secondo la giurisprudenza, non solo quando su quest’ultima vi sia una situazione di pericolo occulto, insidia o trabocchetto, non visibile e non prevedibile, ma anche quando il sinistro sia dipeso dal mancato intervento manutentivo sulla strada, (ad es. mancata rimozione di detriti, fango, ecc.).

L’esclusione della responsabilità dell’ente, quale custode del bene in base alla disciplina dell’articolo 2051 codice civile, è possibile solo quando la strada sia tale, per estensione e per caratteristiche, che risulti impossibile operare un effettivo controllo ed una vigilanza costante. Tuttavia, sotto quest’ultimo aspetto, la Corte di Cassazione ha avuto modo di precisare che l’indagine deve essere svolta "non soltanto con riguardo all’estensione della strada, ma anche alle sue caratteristiche, alla posizione, alle dotazioni, ai sistemi di assistenza che lo connotano, agli strumenti che il progresso tecnologico appresta, in quanto tali caratteristiche acquistano rilievo condizionante anche delle aspettative degli utenti, rilevando ancora, quanto alle strade comunali, come figura sintomatica della possibilità del loro effettivo controllo, la circostanza che le stesse si trovino all’interno della perimetrazione del centro abitato" (sentenza Cassazione n.21508/2011).

Pertanto, nel caso prospettato, sulla base della descrizione, si può affermare che pu˛ essere chiesto il risarcimento dei danni al comune (caduta a causa di mancata manutenzione della strada), previa verifica dei fatti.

 

 

Erminia Acri-Avvocato

 

 

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Quesiti legali-Se l’indennitÓ di maternitÓ viene negata...
Quesiti legali-Multe ai pedoni.
Quesiti legali-Omessa comunicazione dei dati del conducente.
Quesiti legali-Direttore responsabile testate giornalistiche.
Quesiti legali-Ristrutturazione edilizia.
Quesiti legali- Spese riparazione citofoni.
Quesiti legali-Separazione ed abbandono della casa coniugale.
Decreto Bersani-Bis e contratti telefonici.
Quesiti legali-Congedo per matrimonio.
Quesiti legali-Diritto di usufrutto e condominio.
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Quesiti legali-Difetti di costruzione.
Quesiti legali-Il conto corrente del condominio.
Quesiti legali-Attribuzione del cognome nell’adozione di maggiorenni.
Quesiti legali-Affitto e riparazioni.
Quesiti legali-Richiesta copia documenti condominiali.
Quesiti legali-Deposito cauzionale.
Quesiti legali-Casa familiare ed ICI.
Quesiti legali-La religione cattolica nelle scuole.
Quesiti legali-Telecamere nei condomini.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitÓ e famiglia di fatto
Previdenza: condanna alle spese.
Quesiti legali-Persone con disabilitÓ e parcheggio in area condominiale.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Quesiti legali - Un genitore ha il dovere di mantenere figlio maggiorenne e nipote?
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Quesiti legali-Furto nel parcheggio del supermercato.
Quesiti legali- IndennitÓ di accompagnamento e revoca.
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
SolidarietÓ familiare: gli alimenti.
Quesiti legali-Impianto di riscaldamento e locazione.
Il pedone pirata
Requisiti per iscriversi all’ordine dei giornalisti
Quesiti legali-Assegno provvisorio di mantenimento e divorzio.
Quesiti legali-Pagamento canone locatizio: sospensione "unilaterale".
Locazione commerciale: recesso anticipato dell’inquilino.
Quesiti legali - Tassa per il passo carraio.
Non Ŕ in colpa la moglie che non segue il marito.
Separazione dei coniugi e riappacificazione.
Quesiti legali-Prescrizione assegno di mantenimento.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione