HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Il cuore emotivo.
di Giorgio Marchese  ( direttore@lastradaweb.it )

27 aprile 2010



Svelati i rapporti fra la emozioni positive e la salute del cuore.


News Neuroscienze

Ha sintomi molto uguali a quelli dell’infarto ma, non è infarto. In termini semplici si potrebbe definire, in maniera metaforica, come un "crepacuore". Per i ricercatori è la sindrome di Tako-Tsubo, o cardiomiopatia da stress. Una malattia non molto frequente ma abbastanza significativa confusa, per molti anni, con l’infarto. Ad individuare il meccanismo che è alla base di questa patologia è stato un team di cardiologi dell’università Cattolica - Policlinico Gemelli di Roma coordinato da Filippo Crea e condotto da Leda Galiuto.

Un successo tutto italiano.

Lo studio è stato pubblicato dall’European Heart Journal, la rivista della Società europea di cardiologia. Il nome Tako Tsubo è giapponese perché, spiegano i ricercatori, "il cuore assume la caratteristica forma a palloncino o, come hanno osservato proprio i giapponesi, a forma di cesta per raccogliere i polipi. Il Tako-Tsubo, appunto".

I pazienti arrivano in pronto soccorso con i caratteristici sintomi dell’infarto:

  • dolore acuto al petto;
  • elettrocardiogramma con le alterazioni tipiche;
  • rilascio di quegli enzimi associati alla sofferenza ischemica del muscolo miocardico.

Spiega Filippo Crea, che guida l’istituto di Cardiologia alla Cattolica: "Molti l’hanno definita sindrome da cuore spezzato. Nell’80% dei pazienti i sintomi rientrano dopo un paio di settimane senza lasciare traccia. Mentre negli altri casi il segno sintomatologico persiste. Il danno causato dalla sindrome è, si, nel cuore ma non nelle coronarie. Abbiamo cercato di spiegare il meccanismo che porta all’insorgenza di questi sintomi".

Aggiunge Leda Galiuto, prima autrice del lavoro: "Per effettuare lo studio, abbiamo studiato un gruppo di donne con età media 68 anni. Per la prima volta è stato disegnato il processo fisiopatologico della malattia. Parliamo di una disfunzione temporanea del microcircolo coronarico, ovvero dei piccoli vari che irrigano il cuore. Nulla a che vedere con la causa dell’infarto che è, invece, un’occlusione delle coronarie. Siamo arrivati a queste conclusioni attraverso l’ecocontrastografia miocardica che consente di studiare il microcircolo". Nelle storie personali di molte pazienti che soffrono di questa sindrome ci sono lutti recenti, profondi stress, periodi di grandi sofferenze emotive.

Se stress, emozioni e dispiaceri fanno male come un infarto

Già da tempo, comunque, ci si era resi conto del fatto che le emozioni forti sono in grado di deformare il muscolo cardiaco, presentando una sintomatologia ischemica senza patogenesi correlata. In tre casi su quattro, il paziente era stato travolto da un dolore psicologico o da una emozione fortissima. Nel 98% dei casi l’asset psiconeuroendocrino riesce a ricreare degli equilibri interni e la sindrome passa da sola (o quasi); fra le vittime, nove su dieci sono donne.

Se il cuore è contento, è anche più sano

Uno studio pubblicato sull’European Heart Journal dimostra che gli ottimisti si ammalano meno dei pessimisti, a parità di stili e condizioni di vita. Essere entusiasti della vita ci protegge anche dalla malattie cardiovascolari. I ricercatori del Center for behavioural cardiovascular health della Columbia University di New York hanno studiano 1.700 canadesi per una decina d’anni. Nella scala di valutazione a cinque gradini, da chi non mostra mai un atteggiamento positivo e chi lo esprime in maniera estrema, il rischio di ammalarsi di cuore si riduce del 22% per ogni scalino. Le conclusioni dello studio sono più che verosimili, chi è sereno e contento soffre meno lo stress che, si sa, è dannoso per il cuore.

Conclusioni

Per quanto strano possa sembrare, questo quadro patologico, è giustificato dal rapporto fra stato emotivo e ricaduta organica per via del rapporto che esiste fra l’ipotalamo (organo che promuove, coordina e gestisce le emozioni), l’ipofisi (ghiandola che controlla tutto l’apparato endocrino) e il sistema neurovegetativo che controlla il funzionamento dei tutti gli organi cosiddetti "involontari". Tale scoperta, costituisce un altro passo avanti nel percorso che studia il rapporto fra psiche e corpo.

Fonti

  • Il Messaggero, pag. 12. - 08.04.2010
  • Inserto Salute Corriere della Sera - 21.02.2010
  • www.edott.it 11.02.2010
  • www.edott.it 22.02.2010
  • www.edott.it 09.04,2010

 

Dr. Giorgio Marchese - Docente di psicologia fisiologica c/o la Scuola di Specializzazione ad Indirizzo Psicodinamico SFPID - Roma 2010

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Dove nasce la coscienza...
Come si diventa centenari?
L’Ansia e la paura.
Alla sorgente dei tumori.
Il cervello e l’amore.
La formazione della memoria e gli Astrociti.
Importante scoperta sulla genesi dell’epilessia.
Ruolo del gene MKP-1 nella depressione.
Dimenticare...
Espressione genica e ansia da separazione.
Alzheimer.
La dispercezione del corpo.
Le basi biologiche dell’agopuntura.
L’epigenetica e i nuovi fronti della Ricerca scientifica...
La lunghezza dei telomeri...
Parkinson...
DNA e diagnosi tumorale.
L’empatia.
Leggere Harry Potter...
Tiroide sempre pi¨ in difficoltÓ.
DELLO STESSO AUTORE
Una vita alle ortiche?
Capire l’antifona - Lettera F.
A come Amore.
SOS ALZHEIMER e Counseling solidale.
Tessuto Nervoso.
Il senso di inadeguatezza.
La Presunzione...
Psiconeurobiologia dell’Amore.
Quesiti - La deflorazione.
Paura, autostima e sensi di colpa...
Rimorsi, rimpianti, sensi di colpa.
La Mente e i tumori.
Vittime dello stress...
Il mondo della Paura.
Far bene l’amore fa bene all’amore...e non solo
Neurorigenerazione...
Il tempo dell’abbandono.
Se rinasco...
Stress, lavoro e vita affettiva.
L’Onore...
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione