HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Il ricordo dell’emozione.
di Fernanda Annesi  ( fernanda_65@yahoo.it )

22 aprile 2010



Anche dopo aver dimenticato l'evento?


 

News Neuroscienze

Può l’esperienza di una emozione persistere una volta che il ricordo di ciò che l’ha indotta è stato dimenticato? Può il sentimento dell’emozione persistere senza la memoria?

Justin S. Feinsteina, Melissa C. Duffa, and Daniel Tranela. Sustained experience of emotion after loss of memory in patients with amnesia. PNAS. Published online before April 12, 2010.

Per rispondere a questa domanda gli autori del lavoro si sono concentrati sulla possibilità di studiare direttamente un gruppo selezionato di pazienti con grave amnesia in seguito a danneggiamento circoscritto bilaterale dell’ippocampo. Una caratteristica di questi pazienti è un grave deficit di memoria nel formare nuovi ricordi. Nei soggetti sani con normale acquisizione di memoria, una disconnessione di questo tipo è molto difficile da stabilire, data la relazione stretta che esiste fra l’esperienza emozionale e la sua causa.

I pazienti con amnesia venivano sottoposti ad una procedura di induzione di tristezza, usando le pellicole di film sentimentali, ad accertare se la loro esperienza di tristezza persisteva al di là del ricordo della visione del film che induceva l’emozione. I dati sperimentali mostravano che i pazienti continuavano a manifestare un senso di tristezza molto elevato ben al di là del momento in cui essi avevano perduto la memoria di fatto del film. Un secondo esperimento, usando una procedura di induzione di felicità produceva risultati simili, suggerendo che entrambe le esperienze emozionali, positive e negative, possono persistere indipendentemente dal ricordo esplicito che ha indotto l’evento.

Questo lavoro fornisce evidenze sperimentali dirette che il sentimento dell’emozione può persistere al di là dell’evento consapevole che inizialmente ha scatenato l’emozione stessa e dal momento che il numero di individui colpiti da malattia di Alzheimer e altre forme di demenza è particolarmente elevato, ne consegue quanto importante possa essere per la società seguire questi pazienti con particolare attenzione e rispetto al loro benessere emotivo.

Ferdinanda Annesi - Biologa C.N.R.

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Alzheimer.
Dopo la dieta, attenzione alla psiche!
Stress, mutazioni... e cancro.
Nascere sotto una buona stella...
Il dolore è maggiore...
DNA e diagnosi tumorale.
Coma e coscienza di esistere.
La dispercezione del corpo.
Il cuore emotivo.
La memoria dei colori.
Sonnellino salvavita?
Depressione.
I fenomeni cerebrali associati alla musica.
La formazione della memoria e gli Astrociti.
L’evoluzione della corteccia cerebrale.
Dal pelo... il cervello?
Il legame tra creatività e follia.
Lo stress si vede sulla pelle!
Tiroide sempre più in difficoltà.
Il Dna ci parla attraverso l’acqua del corpo.
DELLO STESSO AUTORE
Qualcosa di naturalmente diverso.
Ansia, stress, depressione.
Microglia ed infrasuoni.
Il loop fra astrociti e neuroni nell’epilessia.
Le varie fasi dell’amore.
Tracce mnemoniche.
Come un telo su uno scoglio.
‘Un sì sa mai chi li po’ dà fastidiu!
Quando si vorrebbe dare quello che non si può!
Il volpone sprovveduto...
Gli effetti benefici della curcumina.
E mi sto perdendo...
Scorci di una Estate
Il potere della suggestione.
Lei.
Pisello pride...
Il momento.
La metà che manca.
Il principio della libertà scientifica.
Come una favola.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di là del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e là - Curiosità
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunità e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione