HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Riforma del condominio all’esame del Parlamento.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

20 marzo 2010



Quali le principali novitÓ?



Da diversi anni si discute dell’ineguatezza delle vigenti norme in materia di condominio, peraltro poche, e la giurisprudenza è stata indotta a cercare di colmare le lacune con interpretazioni, a volte, camaleontiche. A fronte di proposte di modifica, succedutesi nel corso di diverse legislature, non approdate a testi normativi, attualmente è all’esame del Parlamento un testo unificato sulla riforma del codice civile sul condominio presentato dal comitato ristretto della II commissione giustizia del Senato.


Il testo è la sintesi dell’esame congiunto di 5 precedenti disegni di legge, che recepiscono, per lo più, princìpi già affermati ed applicati ai casi concreti, da tempo, dalla giurisprudenza.


I punti più importanti della riforma proposta riguardano:


  • l’istituzione di un registro degli amministratori condominiali tenuto presso le Camere di Commercio, con obbligo di iscrizione per poter esercitare l’attivita’ di amministratore condominiale;

  • l’obbligo per l’amministratore di agire per la riscossione forzosa delle quote condominiali nei confronti dei condomini morosi entro quattro mesi dall’approvazione del bilancio esecutivo, a meno che non sia l’assemblea a dispensarlo;

  • il diritto di voto per gli inquilini nelle deliberazioni riguardanti il godimento delle cose e dei servizi comuni e l’amministrazione ordinaria, nonché l’obbligo degli stessi a concorrere nelle relative spese, in solido con i proprietari;

  • maggioranze assembleari piu’ semplici;

  • la durata biennale del mandato all’amministratore;

  • limite alle deleghe attribuibili ad una persona e divieto di conferire deleghe all’amministratore;

  • più poteri all’amministratore in materia di sicurezza, stante la previsione della possibilita’ di accedere nelle singole unità immobiliari con un tecnico nominato di comune accordo col richiedente, ove vi siano sospetti di irregolarità, per verificare se vi sono opere o impianti che non rispettano le norme sulla sicurezza;

  • la possibilità per i singoli condomini di diffidare l’amministratore, ove quest’ultimo non esegua una deliberazione dell’assemblea, e trascorsi 30 giorni dalla diffida, di rivolgersi al Tribunale;

  • la redazione del rendiconto condominiale annuale secondo il criterio di cassa e di competenza, in forma chiara e idonea a consentire una verifica delle voci di entrata e di uscita e della situazione patrimoniale del condominio, accompagnato da una relazione esplicativa della gestione con l’indicazione anche degli eventuali problemi risolti e da risolvere nel condominio;

  • l’obbligo per l’amministratore di aprire un conto corrente intestato al condominio.




Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Infiltrazioni e allagamenti in condominio
Polizza d’assicurazione del condominio.
Elezione dell’amministratore condominiale.
Ascensore condominiale.
Un condomino pu˛ dissociarsi dalle liti?
Chi deve redigere il regolamento condominiale?
Conto corrente del condominio.
Infiltrazioni d’acqua da cattiva manutenzione del lastrico solare.
Assemblea condominiale e deleghe.
Condominio: riparto spese straordinarie e ricorso al decreto ingiuntivo.
Soppressione dell’antenna condominiale.
Quesiti legali-Locazione di immobili e sicurezza.
Tabelle millesimali.
Uso aree condominiali.
Equa riparazione per un processo troppo lungo.
Di chi Ŕ il sottotetto?
Costruzione di balconi o terrazzi negli appartamenti.
Fioriere condominiali.
Tende da sole e condominio.
Aria condizionata e condominio.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitÓ e famiglia di fatto
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Quesiti legali- Assegno e prescrizione.
Quesiti legali - Chi paga le spese condominiali?
Quesiti legali-L’adulterio Ŕ un reato?
Indennizzo per infortunio sul lavoro o malattia professionale.
SolidarietÓ familiare: gli alimenti.
Quesiti legali-Quando un figlio maggiorenne convive more uxorio....
Nessuna scadenza per l’assegno di divorzio.
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Quesiti legali-CompatibilitÓ tra guida e psicofarmaci.
Gli effetti del matrimonio annullato
Locazione ad uso commerciale e riscaldamento.
Quesiti legali-Rifacimento del terrazzo condominiale.
Quesiti legali-Danni da caduta di albero e locazione.
Quesiti legali - Un genitore ha il dovere di mantenere figlio maggiorenne e nipote?
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
Previdenza: condanna alle spese.
Quesiti legali-Contratti e bisogni della famiglia.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione