HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Il baccalą fritto.
di Aurora Scaramuzzino  ( info@lastradaweb.it ) e di Francesca Miceli  ( francymiceli@lbero.it )

9 marzo 2010



Gustoso e semplice da preparare.


Nonna Aurora racconta che, a Cosenza, il baccalà fritto, apprezzata pietanza tradizionale, veniva cucinato, nel passato, soprattutto il giorno dei morti come secondo piatto.

Qualche giorno prima della ricorrenza ci si recava ad acquistare ‘nù stoccu ( un pezzo) di baccalà secco, possibilmente da chi lo vendeva meno caro. Per le massaie degli anni quaranta (del secolo scorso), i preparativi di qualsiasi ricorrenza, sia allegra che meno allegra, erano un rito. Tre giorni prima della data prevista alla preparazione del baccalà, veniva messo a bagno in un recipiente coperto da acqua fredda.

L’acqua veniva accuratamente sostituita ogni giorno. Il quarto giorno iniziava la preparazione. "Chi belli tempi" racconta la nonna, "noi bambini aiutavamo mamma e imparavamo a cucinare, ognuno di noi aveva un compito" .

La componente positiva di quel periodo è che l’armonia vigeva nelle famiglie. Con poco, pochissimo i bambini imparavano ad essere contenti con quello che i genitori potevano donargli.

 

Baccalà nfarinato e frittu

(baccalà infarinato e fritto)

 

Ingredienti per 6 persone:

  • 1 Kg di baccalà secco.
  • farina quanto basta,
  • olio di semi (è consigliabile quello di arachidi)

 

Procedimento:

dopo averlo lasciato a bagno per tre giorni (questa operazione serve per eliminare il sale in eccesso), il baccalà veniva tagliato a quadretti e lasciato asciugare in un cola pasta. Se necessario tamponato con una "mappina" (uno strofinaccio).

In una padella veniva fatto riscaldare l’olio, la padella a sua volta veniva sovrapposta sul "tripadu" (arnese in ferro con una base di tre piedi con, su di essi un cerchio per poter appoggiare le pentole o altri utensili. Questo arnese si disponeva sul fuoco del camino).

Quando l’olio era molto caldo si immergevano i pezzetti di baccalà, prima infarinati. Il baccalà era fritto quando assumeva un colore dorato, poteva, quindi, essere servito a tavola.

 

 

 

 

 

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
I Cuculi.
A’ cuddrura i Pasqua.
La zucca ripiena.
Lagane e ciciri.
I Cullurielli.
Il pancotto.
Le polpette fritte.
I Turdilli.
Le zeppole di san Giuseppe.
A’ pasta chiina.
U’ cappuccio chiinu.
Le frittelle di mele.
I Bucconotti.
E’ Scalille.
Le frittelle di nonna Aurora.
Polpette di ricotta.
DELLO STESSO AUTORE
E’ Scalille.
A’ cuddrura i Pasqua.
La zucca ripiena.
Le polpette fritte.
A’ pasta chiina.
I Cuculi.
Le frittelle di nonna Aurora.
Le zeppole di san Giuseppe.
I Turdilli.
Il pancotto.
I Cullurielli.
U’ cappuccio chiinu.
Polpette di ricotta.
Lagane e ciciri.
Le frittelle di mele.
Capire l’antifona - Lettera N.
Capire l’antifona - Lettera F.
Capire l’antifona - Lettera S
E’ Scalille.
A’ cuddrura i Pasqua.
La zucca ripiena.
Capire l’antifona - Lettera D.
Le polpette fritte.
Capire l’antifona - Lettera B.
Capire l’antifona - Lettera M.
Capire l’antifona - Lettera P .
Capire l’antifona - Lettera I.
La Libertą.
A’ pasta chiina.
I Cuculi.
Le frittelle di nonna Aurora.
Le zeppole di san Giuseppe.
I Bucconotti.
Lo studio.
I Turdilli.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lą del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lą - Curiositą
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunitą e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione