HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Quesiti legali- Licenziamento di colf e badanti.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

17 ottobre 2009



Occorrono una giusta causa o un giustificato motivo?




E’ possibile licenziare le colf o le badanti senza motivo? Occorre dare un preavviso? Grazie.”


Il datore di lavoro può licenziare una colf o badante senza dover fornire una giusta causa o un giustificato motivo di licenziamento, anche per una scelta discrezionale o di opportunità. Però al lavoratore spetta comunque il preavviso.

In particolare, il Contratto collettivo nazionale di lavoro sulla disciplina del rapporto di lavoro domestico 13 febbraio 2007 Decorrenza 1° marzo 2007 – Scadenza 28 febbraio 2011, all’art. 38 (Risoluzione del rapporto di lavoro e preavviso) stabilisce:

1. Il rapporto di lavoro può essere risolto da ciascuna delle parti con l’osservanza dei seguenti termini di preavviso:

per i rapporti non inferiori a 25 ore settimanali:

fino a 5 anni di anzianità presso lo stesso datore di lavoro: 15 giorni di calendario;
oltre i 5 anni di anzianità presso lo stesso datore di lavoro: 30 giorni di calendario.

I suddetti termini saranno ridotti del 50% nel caso di dimissioni da parte del lavoratore.

per i rapporti inferiori alle 25 ore settimanali:

fino a 2 anni di anzianità presso lo stesso datore di lavoro: 8 giorni di calendario;
oltre i 2 anni di anzianità presso lo stesso datore di lavoro: 15 giorni di calendario.

2. Per i portieri privati, custodi di villa ed altri dipendenti che usufruiscono con la famiglia di alloggio indipendente di proprietà del datore di lavoro, e/o messo a disposizione dal medesimo, il preavviso è di:

30 giorni di calendario, sino ad un anno di anzianità,
60 giorni di calendario per anzianità superiore.......


Ove il datore di lavoro non dia il preavviso, è dovuta al lavoratore un’indennità pari alla retribuzione corrispondente al periodo di preavviso non concesso, salvo che abbiano determinato il licenziamento mancanze così gravi da non consentire la prosecuzione nemmeno provvisoria del rapporto di lavoro. Inoltre, alla cessazione del rapporto di lavoro, il lavoratore ha diritto a un trattamento di fine rapporto (T.F.R.) determinato secondo la legge 29 maggio 1982, n. 297.



Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Quesiti legali-Pensione di reversibilitÓ tra coniuge divorziato e secondo coniuge.
Quesiti legali-Di chi Ŕ il sottotetto?
Quesiti legali-Adeguamento ISTAT e locazione commerciale.
Quesiti legali-Tradimento e separazione con addebito.
Quesiti legali- Licenziamento durante il periodo di prova.
Quesiti legali-Come diventare giornalista professionista.
Quesiti legali-Convocazione di assemblea condominiale.
Quesiti legali-Mantenimento dei figli.
Quesiti legali-Pensione di reversibilitÓ al coniuge superstite.
Quesiti legali-Posti auto nel cortile comune.
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
Quesiti legali-Barriere architettoniche e condominio.
Quesiti legali-Quando il coniuge Ŕ spesso fuori per lavoro......
Quesiti legali-Danni causati all’appartamento del vicino da lavori edili.
Quesiti legali-Se l’appartamento Ŕ in vendita.....
Quesiti legali-Richiesta copia documenti condominiali.
Quesiti legali-Pensione di reversibilitÓ ai familiari superstiti.
Quesiti legali-Come intestare immobili a figli minorenni.
Quesiti legali-Il fondo casalinghe.
Quesiti legali-A proposito di parcheggi.....
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitÓ e famiglia di fatto
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Quesiti legali-Persone con disabilitÓ e parcheggio in area condominiale.
Quesiti legali - Un genitore ha il dovere di mantenere figlio maggiorenne e nipote?
Separazione per volontÓ unilaterale.
Pu˛, il costruttore, nominare l’amministratore?
Non Ŕ in colpa la moglie che non segue il marito.
Quesiti legali-Quando un figlio maggiorenne convive more uxorio....
Sosta abusiva nel cortile condominiale.
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Quesiti legali-Videocitofono e condominio.
Quesiti legali- Pensione di invaliditÓ civile e rendita INAIL.
Quesiti legali-Spese condominiali "controverse".
Estinzione dell’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne.
Valutazioni psicolegali - L’amministratore leader.
Quesiti legali-Danni al cancello condominiale.
Quesiti legali - Cambio di abitazione o di residenza.
Modifiche del regolamento condominiale.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione