HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Convivenza ex coniuge ed assegno divorzile.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

10 febbraio 2014



La pensione di invaliditą del convivente non fa perdere il diritto all'assegno.



Il cambiamento in senso migliorativo delle condizioni economiche dell’ex coniuge avente diritto all’assegno di divorzio ne consente la rivisitazione, in ordine all’ammontare, ed è l’ex coniuge onerato a dover fornire la prova delle condizioni idonee almeno a far presumere il miglioramento della situazione economica della persona titolare dell’assegno.

Con riferimento alla convivenza more uxorio dell’ex coniuge titolare dell’assegno, la giurisprudenza ha avuto modo di chiarire che la determinazione dell’assegno può essere rivista quando, secondo il prudente apprezzamento del giudice, dalla convivenza che abbia acquisito carattere di stabilità il titolare dell’assegno tragga benefici economici. Ciò vuol dire che la convivenza non esclude di per sé il diritto dell’ex coniuge all’assegno di divorzio, ma può influire sulla determinazione dell’entità di quest’ultimo.

Infatti, eventuali benefici che migliorino le condizioni economiche dell’avente diritto all’assegno, per il contributo al suo mantenimento da parte del convivente, hanno pur sempre natura precaria. Diverso è il caso del nuovo matrimonio contratto dall’ex coniuge che, proprio per le garanzie che offre sotto il profilo degli obblighi patrimoniali, fa perdere il diritto all’assegno ai sensi dell’art. 5 della legge sul divorzio (Legge n.898/1970).

Tale orientamento è stato confermato dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 18593/2008, che ha rigettato il ricorso di un ex marito contro la sentenza che ribadiva l’obbligo dello stesso di versare l’assegno divorziale all’ex moglie, pur avendo, la stessa, instaurato un rapporto di convivenza con un altro uomo, il quale percepiva una modesta pensione di invalidità. Nel caso esaminato i giudici hanno ritenuto mancanti i benefici economici asseriti derivanti dalla convivenza in considerazione del fatto che il convivente invalido della titolare dell’assegno riceveva un «modestissimo reddito da pensione di poco più di 1 milione delle vecchie lire».





Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Adozione: un percorso avventuroso
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
L’ereditą fa perdere il diritto all’assegno di divorzio?
Il coniuge affidatario dei figli non ha sempre diritto alla casa coniugale.
Il cognome del figlio naturale
E’ modificabile l’assegno di divorzio?
Rottura del fidanzamento e restituzione dei regali
Assegnazione casa coniugale e separazione dei coniugi.
Addebito della separazione e rapporti sessuali.
Unioni di fatto e accordi di convivenza.
Assegnazione della casa coniugale in sede di separazione e divorzio
Affido condiviso e vacanze di Natale.
Figli maggiorenni: mantenimento sine die?
Coppie senza diritti.
Quando il coniuge ha le mani bucate....
Gli effetti del matrimonio annullato
Limiti di etą nell’adozione
Rapporto fra genitori e figli nel diritto di famiglia
Congedi parentali e adozione.
Separazione e casa coniugale.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitą e famiglia di fatto
Quesiti legali-Persone con disabilitą e parcheggio in area condominiale.
Nessuna scadenza per l’assegno di divorzio.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
Quesiti legali - Chi paga le spese condominiali?
Quesiti legali-Locazione e abitabilitą.
L’insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche
Quesiti legali- Aria condizionata e condominio.
Quesiti legali-A proposito di pensione di reversibilitą.....
Quesiti legali-Tempo di prescrizione a seguito di sentenza.
Costruzione di balconi o terrazzi negli appartamenti.
Quesiti legali-Spese straordinarie e locazione.
Limiti di etą nell’adozione
Conto corrente cointestato e convivenza.
Allarme ’fermo auto’
Incidenti stradali e risarcimento danni al trasportato.
Cosa fare quando l’inquilino non se ne va?
Il diritto all’integritą psicofisica
Quesiti legali-Cassette postali e condominio.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lą del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lą - Curiositą
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunitą e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione