HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Il ricordo della paura..
di Fernanda Annesi  ( fernanda_65@yahoo.it )

11 ottobre 2008



Chi lo "fissa" nel cervello?


News

La rivista prestigiosa, Nature Neuroscience, il gruppo condotto da Kerry J Ressler della Emory University di Atlanta (USA), la proteina implicata la Ô-catenina (Kimberly A Maguschat & Kerry J Ressler. Ô-catenin is required for memory consolidation. Nature Neuroscience; published online: 28 September 2008).

Le funzioni svolte da questa proteina sono molteplici: dal mantenimento dello scheletro della cellula alla membrana esterna che, a sua volta, la tiene unita alle altre cellule, alla trasmissione di segnali correlati allo sviluppo dell’embrione. La Beta-catenina Ŕ coinvolta direttamente negli eventi che mediano i processi di apprendimento e memoria, in particolare nella memorizzazione dei brutti ricordi. I ricercatori hanno esaminato gli effetti della molecola nel processo di fissazione della paura in vivo. L’attivazione della Ô-catenina nell’amigdala partecipa alla stabilizzazione del ricordo dalla memoria a breve termine a quella a lungo termine e dopo tale periodo non Ŕ più essenziale; a tal proposito topi sono stati stimolati con una leggera scossa elettrica contemporanea all’ascolto di un suono. L’apprendimento consisteva nell’imparare ad aver paura di quel suono, infatti il solo ascolto paralizzava le cavie. Non potendo “silenziare” il gene che codifica per la Ô-catenina, essendo fondamentale nello sviluppo dell’embrione, si è proceduto con un approccio farmacologico, somministrando sali di Litio, oppure iniettando nel cervello delle cavie adulte direttamente un virus capace di degradare la Ô-catenina. I sali di Litio, inibendo un enzima che degrada la Beta-catenina, consolidavano lo stimolo ossia la fissazione della paura; al contrario iniettando nell’amigdala il virus che degrada la proteina i topi erano ancora in grado di apprendere la paura, ma dopo due giorni perdevano il ricordo. Da ci˛ si è concluso che la Ô-catenina Ŕ richiesta all’interno dell’amigdala per la memorizzazione, ma non per l’acquisizione o l’espressione del ricordo della paura.

Le possibili applicazioni riguardano la somministrazione di farmaci che potrebbero interferire inibendo la normale attività della proteina e quindi impedire la formazione di cattivi ricordi dopo, per esempio, eventi traumatici, oppure potenziarne la sua azione per il trattamento dei disturbi della memoria.

 

Dott. Fernanda Annesi - Biologa

 

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
La formazione della memoria e gli Astrociti.
Apprendimento e memoria.
L’evoluzione della corteccia cerebrale.
Come si diventa centenari?
Le basi molecolari dell’ansia.
Le oscillazioni delle aree cerebrali.
Scoperto nuovo recettore sulle cellule che producono mielina.
La genetica delle decisioni.
Le promesse mancate.
La percezione del dolore altrui.
Lo stress si vede sulla pelle!
La farmacologia dei disturbi d’ansia.
Dal pelo... il cervello?
Nascere sotto una buona stella...
I fenomeni cerebrali associati alla musica.
Quelli che sentono le voci...
Lo stress e i tumori...
Il pattern autistico...
Quando il cervello Ŕ troppo stanco...
Le basi biologiche dell’agopuntura.
DELLO STESSO AUTORE
Lo stile di vita adottato.
L’elefante e la vetrina.
Il segreto nella struttura.
PerchÚ si dimentica.
La data di scadenza.
Neurexina, disordini del linguaggio, autismo...
Il coltello nella piaga.
Uomo.
Zingarella.
Un pensiero positivo.
La forza nel dolore.
Il modo di stare al mondo.
Il freddo, al mattino.
La prepotenza.
Il rancore, la fragilitÓ, la poesia.
La costruzione.
Il contatto naturale col mondo.
Riflessi.
Basta una riga e sei giÓ colorata!!!
Il sole dietro l’angolo.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione