HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Proteggiamo i bambini
di Redazione La Strada  ( info@lastradaweb.it )

27 gennaio 2002


Mario Samarughi, creatore del telecomando che oscura il video, mediante il tasto "blind", un dispositivo che "acceca" le immagini indesiderabili trasmesse dalla televisione, spiega in che consiste il suo meccanismo di protezione, lamentandosi di...

?

?


Un’arma brevettata

Un chip sul telecomando, una lieve modifica del software tv e il gioco è fatto: il tasto "blind" consente, infatti, di eliminare temporaneamente la luce catodica, oscurando il video e, di conseguenza, le immagini scabrose o violente trasmesse dalla televisione. "Il tasto "blind" è specularmente analogo al tasto "mute", che elimina istantaneamente l’audio lasciando in funzione il video", spiega Samarughi.

"Si tratta di un semplice tasto aggiuntivo che costerebbe alle industrie produttrici di tv trecento lire in più per ogni apparecchio fabbricato. Un costo limitato, dunque, che permetterebbe però al telespettatore di diventare finalmente un soggetto attivo nella fruizione della tv, rispedendo al mittente tutto ciò che non è gradito alla vista".

E i bambini, che tipo di protezione avrebbero?

Il "blind" - continua Samarughi - è l’unico dispositivo che consente di tutelare lo spettatore dalle immagini trasmesse in diretta. Se un conduttore annuncia che stanno per essere trasmesse immagini violente o scabrose, si può azionare il tasto "blind" che spegne il video per tutta la durata delle immagini. L’audio rimane e ci dà il segnale di "cessato allarme", dopodiché si possono ripristinare le immagini".

Ma ci dovrebbe sempre essere un adulto accanto al bambino, per azionare il tasto del telecomando?

"Il "blind" - risponde il suo inventore - protegge i bambini dalle immagini che sono costretti a subire loro malgrado. Ma c’è anche una funzione che permette di programmare l’orario di "oscuramento"". Intanto il dispositivo creato da Samarughi ha appena ottenuto, il 5 dicembre scorso, il rilascio del brevetto europeo valido per Italia, Francia, Germania e Inghilterra. Nel 1999, aveva ottenuto anche il brevetto negli Stati Uniti, mentre nel 1997 quello italiano.

Un appello all’Authority

"Sono anni che chiedo alle istituzioni di intervenire per l’adozione del tasto "blind", ma ogni ministero al quale mi sono rivolto si è dichiarato non competente rinviando la palla ad altri soggetti. La stessa Authority, dice che la competenza è esclusivamente del Parlamento", racconta Mario Samarughi. A partire dal 1996, il dispositivo, poi, è stato oggetto di diverse proposte di legge, tutte rimaste lettera morta".

L’ultima sfida che l’inventore del "blind" lancia è indirizzata direttamente all’Authority per le garanzie nelle comunicazioni, attraverso una lettera inviata l’11 dicembre scorso alla Presidenza della Repubblica.

Mi rivolgo direttamente a Enzo Cheli - dice Samarughi - perché risponda a questo interrogativo:

La mancanza di una strumentazione specificatamente atta al controllo del video si configura come una grave omissione tecnica, di carattere oggettivo?

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
A tutti i bimbi del mondo
DELLO STESSO AUTORE
Jaroslaw Iwaszkiewicz - Il Mondo fa paura. Ma...
Proverbio Turco - Sulla conciliazione...
Il Federiciano 2019.
Corso di qualifica professionale per Counselor.
Counseling per il fine vita.
Un sogno e una speranza
Lo ZEN e L’arte del tiro con l’arco.
Bertolt Brech - La verità, oltre il pregiudizio.
Fine settimana tra parapendio e deltaplani al Monterosso Meeting.
Aristotele - Il gusto pieno della vita?
Platone - Il problema... e le sue soluzioni.
Hermann Hesse - Il destino...
Anonimo - Correttezza e dovere
Elbert Hubbard - L’inutile paura del progresso.
Benjamin Franklin - Guerra e pace...
Le speranze del deltaplano azzurro volano a Losanna.
Johann Wolfgang von Goethe - La meglio gioventù.
Gilbert Keith Chesterton - Amore e comprensione.
Confucio - Responsabilità.
Terza tappa per Mezzogiorno dell’animo.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di là del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e là - Curiosità
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunità e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione