HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
La memoria dei colori.
di Giorgio Marchese  ( direttore@lastradaweb.it )

16 gennaio 2007


La percezione del colore di un oggetto, dipende anche dalla memoria visiva che abbiamo di quest'ultimo, oltre che dalla luce che "riflette".


 

NEWS - 6

La conclusione di un esperimento dell’università di Giessen, in Germania, sulla percezione dei colori, ha dimostrato che quanto noi vediamo del mondo esterno dipende sostanzialmente dalla sua comparazione con quanto abbiamo in memoria.

I libri di fisica ottica ci spiegano che il colore degli oggetti deriva dal fatto che essi, colpiti dalla luce, la riflettono in una certa lunghezza d’onda tipica, appunto, di quel colore. In una ricerca pubblicata su "Nature Neuroscience", il dott. Hansen e i suoi colleghi sono riusciti a dimostrare, in laboratorio, quanto il prof. Giovanni Russo (neuroscienziato, psicoterapeuta), sosteneva da tempo: l’immagine a colori nel nostro cervello dipende anche dalla memoria visiva dell’oggetto che guardiamo. Infatti, se proviamo ad osservare un’arancia quando, nell’ambiente, varia l’intensità luminosa, quasi sicuramente al variare delle condizioni, il frutto ci apparirà di un bel colore arancione. Come mai?

La risposta risiede nel fatto che, il nostro cervello, sa per esperienza che quel frutto è arancione e, di conseguenza, richiama l’informazione ogni volta che ne vediamo uno. I ricercatori sono arrivati a questa conclusione con un test su 14 volontari, chiedendo loro di correggere il colore di alcuni frutti su sfondo grigio in una foto digitale fino a renderli acromatici. Tutti i soggetti aggiustavano il colore verso la parte opposta dello spettro visibile, ma in realtà la correzione andava oltre, come se l’oggetto fosse più colorato di quanto non era davvero.

La percezione del colore, così come, d’altronde, ogni elemento che cade sotto la nostra osservazione, non dipende, insomma, solo dalla quantità di luce che investe la retina, ma risente in maniera significativa della componente psicologica relativa alla conoscenza che abbiamo di quello cui ci stiamo riferendo.

Ecco perché ciascuno produce esperienze sensoriali soggettive e, tra l’altro, non ripetibili allo stesso modo.

 

Dr. Giorgio Marchese (Medico Psicoterapeuta) - Docente di fisiologia psicologia c/o la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia ad Indirizzo Dinamico (SFPID) - ROMA

 

Si ringrazia Francesca Miceli per la collaborazione nella stesura del dattiloscritto

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Musica, medico!
Depressione.
La percezione del dolore altrui.
Il ricordo della paura..
L’empatia.
Neurexina, disordini del linguaggio, autismo...
La farmacologia dei disturbi d’ansia.
NovitÓ dalle cellule nervose non neuronali.
A proposito di Stress...
Epigenetica e adattamento allo stress...
La basi molecolari della corteccia cerebrale.
Lo sguardo nel vuoto...
Il cuore emotivo.
Tumori...
Il medico cura, la Natura guarisce.
Quando il cervello Ŕ troppo stanco...
Scoperto nuovo recettore sulle cellule che producono mielina.
Scoperta una nuova possibile causa dell’Alzheimer.
Le promesse mancate.
Il pattern autistico...
DELLO STESSO AUTORE
Non arrenderti mai!
L’ansia e la paura.
Il Counseling e la solidarietÓ verso i pi¨ deboli.
Quesiti - La deflorazione.
Oltre il Buio, cosa c’Ŕ?
Il nostro cervello...
La vera SolidarietÓ.
La Depressione.
La Logica e le griglie di protezione.
SOS ALZHEIMER e Counseling solidale.
Quell’emozione chiamata paura.
Il senso di inadeguatezza.
Quest’anno il Bambino Ŕ nato a casa mia...
Il fattore Blanco...
Come capire e vivere meglio l’amore
Le frustrazioni - I░
I migliori anni della nostra vita...
Uniti. In ordine sparso.
Il rapporto con se stessi...
Igiene mentale.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione