HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Quesiti legali-La religione cattolica nelle scuole.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

7 dicembre 2003



Rispondiamo ad un insegnate di scuola dell'infanzia che vuole sapere come occorre comportarsi con allievi non cattolici, rispetto all' insegnamento della religione cattolica.


"Sono un’insegnante di scuola dell’infanzia e le porgo un quesito: a scuola in questo periodo si parla del Santo Natale e poichè nella nostra sezione c’è un bambino Testimone di Geova mi chiedo come dobbiamo comportarci con lui visto che le attività didattiche sono quasi tutte riferite a questo argomento per non urtare la sensibilità dei genitori".

La scelta di mantenere l’insegnamento della religione cattolica (IRC) nelle scuole pubbliche, che ha trovato accoglimento nell’accordo tra Stato Italiano e Chiesa del 1984, ha suscitato molte polemiche e critiche perchè uno Stato ’laico’, come è definito il nostro dalla Carta Costituzionale, non dovrebbe privilegiare alcuna confessione religiosa.

Tuttavia, per assicurare la libertà religiosa dei singoli, l’insegnamento della religione cattolica è previsto come insegnamento facoltativo, per cui esso diventa obbligatorio solo per coloro che scelgono di avvalersene, mentre, per gli studenti che scelgono di non avvalersene, dovrebbero essere previste attività alternative, con insegnanti appositi.

Purtroppo la legge non disciplina i corsi alternativi all’insegnamento della religione cattolica, sicchè il problema della definizione delle attività alternative per i non avvalentisi è rimesso, nella pratica, agli organi scolastici.

Pertanto, nel caso specifico, l’insegnamento religioso, essendo facoltativo, dovrebbe restare fuori dalle normali attività didattiche, ed essere impartito, in apposite ore, solo agli allievi che lo hanno scelto al momento dell’iscrizione. Per gli allievi non avvalentisi dovrebbero essere previste attività alternative o, in mancanza, è la scuola a dover trovare una soluzione alle loro esigenze, che potrebbe anche essere l’allontanamento dalla scuola nelle ore di IRC.

Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Quesiti legali-Assegno nucleo familiare e genitori separati.
Quesiti legali-Riparazioni ordinarie o straordinarie?
Quesiti legali-Nomina amministratore condominiale.
Quesiti legali-Mantenimento figli minori.
Quesiti legali-Infedelt? coniugale ed intercettazioni telefoniche.
Quesiti legali-Azione legale contro il condominio.
Quesiti legali-Quando un figlio maggiorenne convive more uxorio....
Quesiti legali-Cassette postali e condominio.
Quesiti legali- Sfratti
Quesiti legali-Quando il portone condominiale Ŕ rotto...
Quesiti legali- Licenziamento per superamento del periodo di comporto.
Quesiti legali-La famiglia di fatto Ŕ assolutamente priva di tutela?
Quesiti legali-Come diventare giornalista professionista.
Quesiti legali-Autocertificazione.
Quesiti legali - Come si adotta un bambino?
Quesiti legali-Comunione legale dei beni fra i coniugi.
Quesiti legali-Omessa comunicazione dei dati del conducente.
Quesiti legali-Congedi parentali.
Quesiti legali-InvaliditÓ civile ed assegno mensile di assistenza.
Quesiti legali-Di chi Ŕ il sottotetto?
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitÓ e famiglia di fatto
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Quesiti legali-Persone con disabilitÓ e parcheggio in area condominiale.
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
La ’busta’ era vuota!
Condomini e convocazione assembleare
Pu˛, il costruttore, nominare l’amministratore?
Quando il singolo comproprietario anticipa le spese....
Azioni giudiziarie condominio.
Separazione davanti all’ufficiale di stato civile.
Veranda e condominio.
Separazione per volontÓ unilaterale.
Espressioni ingiuriose e licenziamento.
La scomparsa del coniuge
Estinzione dell’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne.
La patente di guida vale come documento di riconoscimento.
Quesiti legali - Nomina amministratore di condominio nelle nuove costruzioni.
Multe legittime anche se notificate senza firma autografa dell’agente?
Quesiti legali-Congedo per matrimonio.
Requisiti per iscriversi all’ordine dei giornalisti
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione