Posted on

Pubblicato su Lo SciacquaLingua

Chi non ha mai adoperato questa locuzione che – come sappiamo – significa “ridere senza ritegno”, “smoderatamente”, “ridere senza riuscire a trattenersi? Pochi, però, e non vorremmo “apparire” presuntuosi, conoscono l’origine del modo di dire. Donde viene, dunque? Dal verbo “sbellicare”, di uso intransitivo e rimasto, oggi, solo nella locuzione suddetta e che letteralmente vale “rompere l’ombelico”. Da “bellico” (ombelico) piú il prefisso “s-“, che indica separazione o allontanamento. Colui che si “sbellica” dalle risa, quindi, quasi rompe – in senso figurato, naturalmente – l’ombelico. Sulla base di questo primitivo significato sono nate altre locuzioni che alludono alla strana sensazione di sentirsi scoppiare l’addome per un attacco di riso, come “tenersi la pancia dalle risate”, “scoppiare dal ridere” e simili.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *