Posted on

Sono subagente di un’assicurazione e, da oltre un anno, lotto col proprietario del locale dove ha sede il mio ufficio, perchè non ha risolto tanti problemi che non rendono sicuro l’immobile – ne ho la certezza per averlo fatto esaminare-. Lui è convinto di non dover darsi da fare perchè io, quando abbiamo sottoscritto il contratto di affitto, ero a conoscenza dei problemi dell’appartamento. Vorrei lasciare subito il locale: posso farlo senza dover pagare i successivi canoni fino alla scadenza del contratto?”.

Il recesso anticipato per motivi già esistenti al momento della sottoscrizione del contratto, conosciuti o conoscibili dall’inquilino, è escluso solo se si tratta di requisiti dell’immobile di cui le parti possono disporre, ma non se si tratta di caratteristiche imposte da norme inderogabili di legge, come quelle sulla sicurezza degli edifici.

In casi del genere, come affermato dalla Cassazione nella sentenza n.22886/07, il conduttore può chiedere la risoluzione del contratto per vizi della cosa che mettono in pericolo la salute, anche se li conosceva, ai sensi dell’art.1580 codice civile, senza dover pagare, quindi, i canoni di locazione successivi fino alla scadenza del contratto.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *