Posted on

Sdraiata sulla nuda terra, osservo,.
con il viso rivolto all’aurora,.
i primi raggi del sole far capolino.

fra i secolari pini…

Ascolto, in religioso silenzio,
il fruscio delle fronde mosse dal vento,
inspirando gli aromi dispersi nell’aere..

…mi lascio cullare
appagando il mio essere
che rinasce e ritrova se stesso
nella calda, dolce Natura
che profuma
di tenera e splendida Vita.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *