Posted on

Salve, sono un lavoratore dipendente pubblico. Il mio quesito: mia moglie, casalinga, potrà avere la pensione sociale? In caso affermativo, a quali condizioni? Grazie. Saluti O. L.”

La pensione sociale, istituita dall’ art. 26 della Legge n.153/1969, è stata introdotta come sussidio dello Stato a vantaggio dei cittadini sprovvisti dei mezzi per vivere. Si tratta di una prestazione assistenziale (irreversibile), che non richiede requisiti di assicurazione e contribuzione, ed è erogata a coloro che hanno presentato domanda ed hanno maturato i requisiti entro il 31.12.1995.

Dal 1° gennaio 1996, l’assegno sociale, istituito dall’art.3, comma 6, della Legge n.335/1995, ha sostituito la pensione sociale. Pertanto, chi ha maturato i requisiti o ha presentato domanda dal 1.1.1996 in poi ha diritto all’assegno sociale. Requisiti per ottenerlo sono:

  • la cittadinanza italiana
  • la residenza effettiva ed abituale in Italia
  • il compimento del 65° anno di età
  • particolari condizioni reddituali personali e del coniuge (in relazione all’entità del reddito personale e dell’eventuale reddito cumulato, l’assegno sociale può essere corrisposto in misura intera o ridotta).
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *