Posted on

Ora so cos’è un’ora d’aria…

La respiro e, mentre l’afferro, se ne va.

Se ne va assieme agli occhi

Se ne va con la rabbia di pugni chiusi

Ora so cos’è un’ora d’aria…

È nello sguardo in fondo alle scarpe senza passi,

è nell’amore soffocato e maledetto di mani che cercano abbracci e trovano carezze proibite.

Ora so cos’è un’ora d’aria…

“Te la vendo, me la dai… ma sta zitto!”

Ora so cos’è un’ora d’aria…

È il ronzio dello sciame che ho in testa.

Ordini, porte, fogli, cose che mancano,

il numero di una cella, la messa il sabato,

il catechismo per i più buoni,

il cibo scadente, una sigaretta così sono più libero…

distretto di polizia, i giornali, la politica, il sistema corrotto.

Ora so cos’è un’ora d’aria…

Un nome che per me accende una storia

che non finisce: non la farò finire!

Remeremo nell’aria come a scalare una vetta.

“I peggiori sono di un’intensità appassionata

e noi gli addormentati di un mondo con l’aria in bottiglietta !”

(Ida Losardo)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *