Posted on

Tu, che tutto vedi!



 Egr. Avv. Marchese, sono Domenico Alessandria, detenuto del Carcere di Cosenza. Sono nato a Vibo V. il 03.04.1978. Frequento il I anno della scuola alberghiera. Per la rubrica che ha voluto dedicarci, e la ringrazio, le invio le poesie che ho scritto finora. Passo il tempo componendo versi e dedicandomi, assieme ai miei compagni della compagnia teatrale Cammino, alla recitazione. Colgo l’occasione per salutarla, sperando di avere presto sue notizie e ripromettendomi di mandarle i miei prossimi lavori. Cosenza 28.05.2002

Alessandria Domenico

 

Speranza mia

tu che tutto vedi

sei sempre nel mio cuore

ma mi sei sempre lasciato

in questo buio mondo.

Mi hai lasciato da parte,

in un angolo, come un armadio vecchio

abbandonato lì solo per ricordo.

Nel mio cuore ci sarai sempre,

la tua immagine

mi rende più felice,

ti prego non lasciarmi

come l’armadio vecchio

al suo triste destino.

Sento la tua presenza,

ascolto la tua voce

ma sei ancora lontana

perché quel muro ci tiene lontani e divisi.

Un giorno il mio sogno diventerà realtà

e fino allora ti aspetterò con ansia.

Speranza mia

fai il modo che io possa ritrovare

la mia felicità.

 

Print Friendly, PDF & Email