HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Oneri condominiali e vendita di immobile.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

29 giugno 2017


Chi paga le spese straordinarie in caso di vendita di immobile?



La disposizione dell’art. 63, comma 4, disp. att. codice civile, prevede che chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato solidalmente con questo al pagamento dei contributi relativi all’anno in corso e a quello precedente.

 

La legge n. 220/2012 (c.d. riforma del condominio), ha introdotto il quinto comma dell’art. 63 delle disp. att. cod. civ., stabilendo che chi cede diritti su unità immobiliari resta obbligato solidalmente con l’acquirente per i contributi maturati fino al momento in cui è trasmessa all’amministratore copia autentica del titolo che determina il trasferimento del diritto.

 

Ciò vuol dire che chi acquista un’unità immobiliare compresa in un edificio condominiale può essere chiamato a rispondere dei debiti condominiali del venditore, solidalmente con lui, nei rapporti col condominio, mentre nel rapporto tra venditore e acquirente, se non sia diversamente pattuito, vale il principio generale della personalità delle obbligazioni, sicchè l’acquirente risponde soltanto delle obbligazioni condominiali sorte in epoca successiva all’acquisto.

 

Come affermato dalla giurisprudenza, la ripartizione degli oneri tra venditore ed acquirente avviene distinguendo la contribuzione ordinaria da quella straordinaria. La prima si ripartisce in ragione del momento in cui l’opera è eseguita (trattandosi di esborsi che rientrano nel potere dell’amministratore senza necessità di una delibera assembleare che li autorizzi), la seconda con riferimento al momento dell’approvazione della delibera che ha disposto gli interventi. Tra tante, si segnala la sentenza della Cassazione civile n.10235/2013, in cui si precisa che “In relazione alle spese relative agli interventi di straordinaria amministrazione, l’insorgenza dell’obbligo in capo ai singoli condomini deve considerarsi quale conseguenza diretta della correlata delibera assembleare (avente valore costitutivo e, quindi, direttamente impegnativa per i condomini rivestenti tale qualità all’atto della sua adozione) con la quale siano disposti i predetti interventi, evidenziandosi che la delibera giuridicamente rilevante a tal fine è solo quella con la quale tali interventi siano effettivamente approvati in via definitiva, con la previsione della commissione del relativo appalto e l’individuazione dell’inerente piano di riparto dei corrispondenti oneri, non sortendo alcuna incidenza al riguardo l’adozione di una precedente delibera assembleare meramente preparatoria od interlocutoria, che non sia propriamente impegnativa per il condominio e che non assuma, perciò, carattere vincolante e definitivo per l’approvazione dei predetti interventi. Pertanto, qualora sia intervenuta la vendita di un immobile facente parte del complesso immobiliare antecedentemente all’approvazione della seconda delibera pienamente efficace e, per l’appunto, definitiva, l’obbligo di corrispondere i relativi oneri condominiali incomberà sull’acquirente, non producendo alcuna influenza al riguardo l’adozione di una delibera precedente, meramente programmatica e preparatoria di quella finale e definitiva, che risulti anteriore alla conclusione della predetta vendita.”

 

In ogni caso, è valida, nei rapporti interni tra venditore e compratore, la previsione di una diversa pattuizione adottata tra alienante ed acquirente nel contratto di compravendita della porzione esclusiva dell’edificio in condominio, al fine di far ricadere sull’uno o sull’altro l’onere per le spese condominiali relative a lavori di straordinaria manutenzione, deliberate ed ancora da eseguire (v. sentenza della Cassazione civile n.8782/2013).

 

 

Erminia Acri-Avvocato

 

 

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Rinunzia all’uso dell’impianto centrale di riscaldamento.
Tende da sole e condominio.
Destinazione a parcheggio di un’area condominiale.
Assemblea condominiale e deleghe.
Chi deve redigere il regolamento condominiale?
La manutenzione dei balconi.
Fioriere condominiali.
Autogestire il condominio.
Avvisi condominiali e privacy.
Invalidità delle delibere condominiali.
Manutenzione straordinaria cortile condominiale.
Ripartizione spese condominiali.
Vendita di unità immobiliare e spese condominiali.
Diritto di antenna e condominio.
Addobbi natalizi e condominio.
L’amministratore può scegliere la ditta per i lavori condominiali?
Condomino ’apparente’ ed amministratore
Elementi strutturali dell’edificio condominiale.
Modifiche del regolamento condominiale.
Notifica di atti indirizzati al condominio.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali-Persone con disabilità e parcheggio in area condominiale.
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
Quesiti legali - Chi paga le spese condominiali?
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Quesiti legali-L’adulterio è un reato?
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Ripetizione delle somme indebitamente percepite da invalidi civili.
Quesiti legali-Videocitofono e condominio.
Indennizzo per infortunio sul lavoro o malattia professionale.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Quesiti legali-Spese straordinarie e locazione.
Trasferimento di unità immobiliare
Quesiti legali- Assegno e prescrizione.
Quesiti legali-Condominio: vendita del cortile comune.
Quesiti legali-Compatibilità tra guida e psicofarmaci.
Quesiti legali-Se il regolamento di condominio non viene rispettato....
Quesiti legali-Quando un figlio maggiorenne convive more uxorio....
Il ruolo del socio accomandante nelle s.a.s.
Rapporto fra genitori e figli nel diritto di famiglia
Estinzione dell’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di là del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e là - Curiosità
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunità e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione