Dal precariato...
di Giorgio Marchese  ( direttore@lastradaweb.it )

11 gennaio 2014


...l'inizio del riscatto?


Counseling Good News

Il termine "Formazione" sta ad indicare una sorta di crescita interiore che comprende l’istruzione specifica nei confronti di una determinata disciplina e, soprattutto, ciò che gli antichi Romani, intendevano con il verbo "educare": riuscire a portar fuori, stimolandone lo sviluppo, il meglio della propria personalità.

È con quest’ottica che, all’inizio del mese di dicembre 2013, a Neverland Scarl, abbiamo accettato la sfida propostaci dall’Assessorato alla Formazione e da quello del Mercato del Lavoro, per la realizzazione di un corso di formazione appositamente calibrato per riqualificare 14 persone "in mobilità" (cioè, che hanno perso il posto di lavoro) come esperti in sviluppo e gestione delle risorse umane. Con relativo attestato di frequenza, rilasciato da questi Enti Istituzionali

Una sorta di Counselor in sintesi, insomma, per 120 ore da sviluppare in poco meno di un mese.

Le materie trattate sono state le seguenti:

  • Igiene e sicurezza;
  • Mobbing, Burnout, Alienazione;
  • Orientamento;
  • Psicologia generale e della Personalità;
  • Psicologia della comunicazione;
  • Psicologia del lavoro;
  • Psicologia sociale;
  • Sociologia della comunicazione
  • Sviluppo e gestione delle risorse umane.

 

Il nostro obiettivo è stato quello di fornire gli strumenti (attraverso teoria e pratica) per riuscire a capire le potenzialità dell’animo (e del cervello) umano, ottimizzarle ed utilizzarle nella realizzazione di nuovi modelli operativi.

Il Prof. Romano Prodi, in una lezione di Economia, ha dichiarato che ciò che tiene unito uno Stato sarebbe l’esercito e la moneta. Forse per questo, altri economisti sono del parere che ogni volta che le risorse non sono più sufficienti per garantire sopravvivenza adeguata, è meglio generare conflitti bellici, in maniera da ridurre il numero dei consumatori.

Noi siamo del parere che è meglio impegnarsi per ottimizzare l’uso razionale e applicare i dettami di uno sviluppo sostenibile

È stata una esperienza intensa che, a nostro giudizio, ha portato frutti interessanti, soprattutto sul profilo umano, oltre che professionale. la nostra maggior soddisfazione, comunque, l’abbiamo colta nella "lettera di gradimento" che, spontaneamente, questi 14 moschettieri, hanno inteso inviare a maggiori referenti istituzionali (Mass media compresi).

Cari lettori, ci permettiamo di accluderla, ringraziandoli, uno ad uno: è stato un onore condividere, con loro, questo bel tratto di strada!

"Caro Amico ti scrivo, così mi rilasso un pò...

e, siccome sei molto lontano, più forte ti scriverò".

Intanto ci presentiamo: siamo un gruppo di 14 persone precettate al Corso di Orientamento e Sviluppo e Gestione Risorse Umane. Siamo qui, in quanto la crisi ha colpito anche noi e, per non essere affondati dalla mobilità e dalla disoccupazione, ci siamo rimessi in gioco cogliendo l’opportunità che ci è stata data dalla nostra Provincia.

Il primo giorno di corso ci siamo resi conto che provenivamo da esperienze e formazioni diverse, ma con un unico aspetto che ci accomunava: la disoccupazione, che ci ha portato tutti ad essere nella stessa barca, pur non provenendo dall’altra sponda del Mediterraneo!

Lauree, diplomi, specializzazioni, anni di duro lavoro, aziende che sembravano solidissime..., adesso tutti insieme a remare per cercare di rimanere a galla. Ma come?

La Provincia, pur precettandoci, ci concede di seguire il corso di cui sopra presso la "Neverland Scarl" di Castrolibero.

Cominciamo con molta titubanza; ritornare tra i banchi ad una certa età: ce la faremo?

Sarà la solita perdita di tempo o la solita presa in giro per riempire corsi di aggiornamento inutili?

O peggio? Invece, man mano che passavano le ore e poi i giorni, ci rendevamo conto che l’occasione formativa si è rivelata una opportunità di crescita personale e di arricchimento culturale; tutto questo con il supporto professionale e morale di Docenti che in questo delicato momento della nostra vita, hanno dato un aiuto forte e concreto alla nostra personalità.

Per il suddetto motivo abbiamo riconsiderato le nostre potenzialità, insomma, rinasce la speranza e il futuro sembra meno offuscato dall’ombra delle incertezze.

Questa esperienza è, a nostro avviso, provvidenziale e necessaria in quanto ci ha aperto la mente aberrata da questa crisi e, pertanto la riteniamo utile per ogni lavoratore e perchè no, anche per gli imprenditori che dovrebbero riconsiderare il modo di relazionarsi con il dipendente ed instaurare un rapporto umano e di reciproca fiducia.

Auspichiamo che tale esperienza possa essere riproposta in altre iniziative formative.

Cogliamo l’occasione per porgere distinti saluti.

 I partecipanti al Corso di Orientamento e Sviluppo e Gestione Risorse Umane c/o Neverland Scarl (periodo dal 04/12/2013 al 09/01/2014)

Antonucci Marlene, Capalbo Antonella, D’Agostino Vincenzo Oscar, D’Ambrosio Francesco, D’Amico Maria, De Filippis Luigi, Giardinazzo Alessandra, Greco Dimitri, Italiano Claudia, Leone Francesco, Mazzotta Antonella, Nicoletti Maria Rosaria, Palazzo Giuseppina, Salamina Piera.

 

Premi qui per tornare alla prima pagina

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
mail: direttore@lastradaweb.it
facebook: Neverland Formazione
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati