HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Spese comuni per manutenzione ascensore.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

9 febbraio 2012



Il condomino del piano terra pu˛ esimersi dal pagamento?



La ripartizione delle spese condominiali è regolamentata dall’articolo 1123 e dall’art.1124 del codice civile. L’art.1123 così dispone: “Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell’edificio, per la prestazione dei servizi nell’interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.

Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell’uso che ciascuno può farne. Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell’intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità”.


La regola posta dall’art. 1124, che riguarda la ripartizione delle spese di manutenzione e di ricostruzione delle scale, ponendole a carico dei condomini per metà in ragione del valore dei singoli piani o porzione di piano, per l’altra metà in misura proporzionale all’altezza di ciascun piano dal suolo, in mancanza di criteri adottati con convenzione fra tutti i condomini, è ritenuta applicabile in via analogica, stante la medesima ratio, alle spese aventi ad oggetto l’ascensore, per la cui disciplina manca una specifica disposizione.


I suddetti criteri di ripartizione delle spese stabiliti dalla legge, come affermato dalla giurisprudenza (v. sentenze Cassazione n.3264/2005 e n.28679 /2011) possono essere modificati soltanto da un regolamento contrattuale (approvato o accettato da tutti i condomini) o da una convenzione adottata col consenso di tutti i condomini.


Pertanto, in mancanza di criteri convenzionali che deroghino a quelli stabiliti dalle legge, il condomino proprietario di unità immobiliari site al piano terreno deve partecipare alle spese di manutenzione dell’ascensore comune, limitatamente alla metà che viene suddivisa, in base all’art. 1124 codice civile, in ragione del valore del piano o della porzione di piano; mentre non gli spetta alcuna quota di quella parte di spese ripartite in misura proporzionale alla distanza dei piani dal suolo.



Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Diritto di antenna e condominio.
Azioni giudiziarie condominio.
Elezione dell’amministratore condominiale.
Quando il singolo comproprietario anticipa le spese....
Recupero spese condominiali.
Caduta sulle scale condominiali.
Caminetto e condominio.
Ripartizione spese condominiali.
Modifica delle tabelle millesimali.
Chi deve redigere il regolamento condominiale?
Uso aree condominiali.
Spese condominiali ed inquilini morosi.
Autogestire il condominio.
Detenzione di animali negli edifici condominiali
Riforma del condominio all’esame del Parlamento.
Quesiti legali-Rifacimento tetto e sottotetto in condominio.
Causa di risarcimento danni contro il condominio.
Zanzariere e condominio.
Manutenzione straordinaria cortile condominiale.
Sosta abusiva nel cortile condominiale.
DELLO STESSO AUTORE
La patente di guida vale come documento di riconoscimento.
Il ruolo del socio accomandante nelle s.a.s.
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
Quesiti legali-L’adulterio Ŕ un reato?
Lesioni da caduta e risarcimento danni
LibertÓ di "parabolica" in condominio
Indennizzo per infortunio sul lavoro o malattia professionale.
Quesiti legali - Chi paga le spese condominiali?
Locazione commerciale: recesso anticipato dell’inquilino.
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Cosa fare quando l’inquilino non se ne va?
Rapporto fra genitori e figli nel diritto di famiglia
Revoca dell’amministratore di condominio.
Requisiti per iscriversi all’ordine dei giornalisti
A chi tocca la casa familiare?
Titolo di studio estero.
Quesiti legali-Contestazione multe.
Quesiti legali-Somme percepite in pi¨ sullo stipendio da un’insegnante.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
InfedeltÓ e separazione di fatto dal coniuge
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione