HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Spese condominiali controverse.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

11 giugno 2009



L'assemblea pu˛ addebitare spese a carico di un solo condomino?



Nella gestione delle spese condominiali, talvolta, si verifica che spese riconducibili a determinati condòmini, ma dagli interessati non accettate espressamente, vengano addebitate dall’assemblea di condominio, unilateralmente, a carico di un singolo condomino. Ciò accade riguardo, ad esempio, all’ipotesi di spesa per l’intervento di un idraulico, incaricato dall’amministratore, che, accertata l’origine del problema, effettui riparazioni su conduttura privata; riguardo al caso delle spese postali non ripartite in maniera collettiva, tra le spese condominiali, ma attribuite ai singoli condòmini; riguardo al caso di delle spese legali sostenute dal condominio per procedure esperite contro condomini morosi.


Ebbene, anche ove si tratti di spese affrontate nell’interesse del condominio imputabili a comportamenti di singoli condòmini, la ripartizione delle stesse ponendole unilateralmente, ad iniziativa dell’assemblea, a carico del singolo condòmino. Lo ha precisato la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 24696/2008, con cui è stata dichiarata la nullità della deliberazione dell’assemblea condominiale che aveva posto a totale carico di un condomino le spese sostenute dal condominio per la prestazione professionale fornita dal legale incaricato dal medesimo condominio di provvedere al recupero di una somma dovuta dal condomino in questione per consumo di acqua, che erano state pagate al ricevimento della lettera del legale.


Come sottolineato dalla Corte, è nulla una “deliberazione dell’assemblea condominiale che incida sui diritti individuali di un condomino, come quella che ponga a suo totale carico le spese del legale del condominio per una procedura iniziata contro di lui, in mancanza di una sentenza che ne sancisca la soccombenza, e detta nullità, a norma dell’art. 1421 c.c., può essere fatta valere dallo stesso condomino che abbia partecipato all’assemblea ancorchè abbia espresso voto favorevole alla deliberazione, ove con tale voto non si esprima l’assunzione o il riconoscimento di una sua obbligazione”.



Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Autogestire il condominio.
ObbligatorietÓ nomina amministratore condominiale.
Riforma del condominio all’esame del Parlamento.
Detenzione animali in condominio.
Rumori molesti in condominio.
Canna fumaria e condominio.
La nascita di un “condominio”.
Il distacco dall’impianto di riscaldamento centralizzato
Revoca dell’amministratore di condominio.
Assemblea condominiale e deleghe.
Quesiti legali-Locazione di immobili e sicurezza.
Installazione tende da sole in edificio condominiale.
Inadempienze spese condominiali
Chi deve redigere il regolamento condominiale?
Debiti condominiali.
La manutenzione dei balconi.
Costruzione di balconi o terrazzi negli appartamenti.
Modifiche del regolamento condominiale.
Condomini consumatori.
Oneri condominiali e vendita di immobile.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitÓ e famiglia di fatto
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Quesiti legali - Cambio di abitazione o di residenza.
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Quesiti legali - Un genitore ha il dovere di mantenere figlio maggiorenne e nipote?
Quesiti legali-L’adulterio Ŕ un reato?
Assegno Nucleo Familiare e separazione.
Il ruolo del socio accomandante nelle s.a.s.
Quesiti legali - Chi paga le spese condominiali?
Quesiti legali-Danni da caduta di albero e locazione.
Quesiti legali-Spese straordinarie e locazione.
Quesiti legali-Persone con disabilitÓ e parcheggio in area condominiale.
Quesiti legali-Condominio: risarcimento danni e prescrizione.
Ripetizione delle somme indebitamente percepite da invalidi civili.
Quesiti legali-Quando un figlio maggiorenne convive more uxorio....
Nessuna scadenza per l’assegno di divorzio.
Estinzione dell’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne.
Quesiti legali-Condominio: vendita del cortile comune.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione