HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Quesiti legali-Quando i rumori sono tollerabili?
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

17 gennaio 2008

E' una questione di intensità e durata, nel rispetto della salute altrui.



Salve avvocato, le volevo sottoporre una domanda giuridica in merito al suo articolo "Rumori molesti in condominio", datato 11 novembre 2006 sul webmagazine "La strada".

Posto che non si può eccedere il rumore di fondo di 3 dBA per la tollerabilità, nasce il problema del tempo di integrazione della misura e del numero di eventi di disturbo.

Mi spiego con un esempio: in un appartamento con rumore di fondo di 40 dBA (durante il periodo di riferimento notturno dalle 22.00 alle 06.00) si riscontra un unico evento acustico di disturbo, che porta il livello della misura a 55 dBA. Tale evento sonoro è limitato ad un piccolo intervallo temporale (della durata di un minuto), ma è sufficiente per incidere pesantemente sul tempo di integrazione dello strumento e sul livello equivalente registrato. Il quesito è il seguente: da un punto di vista giuridico è sufficiente un solo evento di durata limitata (ma di grande intensità) a validare un superamento di 3 dBA effettivamente riscontrato rispetto al rumore di fondo dell’appartamento? Oppure è un risultato che può essere considerato, da chi ha prodotto il rumore, come casuale e pertanto non significativo ai fini delle valutazioni sulla tollerabilità? In attesa di una sua gentile risposta, le porgo cordiali saluti. V.B.”




Il tema è trattato dall’art. 844 del codice civile, secondo cui il proprietario non può impedire le immissioni di fumo, di calore o le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni, se non superano la normale tollerabilità, anche riguardo alla condizione dei luoghi. Secondo costante giurisprudenza, tale disposizione si applica pure al condominio, sicché devono essere considerate vietate le immissioni che eccedono la normale tollerabilità nei rapporti tra proprietari in un condominio.

La valutazione della tollerabilità o meno delle immissioni dipende da vari fattori, in particolare dalla destinazione delle unità immobiliari dell’edificio – se sono destinate tutte ad abitazione, oppure alcune ad abitazione ed altre ad attività commerciali -; e da eventuali norme del regolamento condominiale più o meno limitative delle attività rumorose.

Nella pratica, in vertenze del genere, purtroppo molto frequenti, spetta al Giudice contemperare le diverse esigenze in rilievo, tenendo anche conto della priorità di un dato uso. Non v’è, tuttavia, un orientamento univoco nell’identificazione della soglia oltre la quale il rumore è da considerarsi intollerabile: il criterio del mancato superamento della soglia di tre decibel oltre il rumore di fondo è un principio di massima utilizzato, ma si tiene conto anche della ripetizione e della durata del rumore, e della capacità del rumore stesso di dar luogo ad ’oggettivi’ fenomeni patologici fisici o psichici per l’essere umano.



Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Quesiti legali-A proposito di pensione di reversibilitā.....
Quesiti legali-Decoro delle strade.
Quesiti legali-Assegni familiari per i figli e affidamento condiviso.
Quesiti legali-Abusi condominiali.
Quesiti legali-Spese condominiali di pertinenza dell’inquilino.
Quesiti legali-Spese straordinarie e locazione.
Quesiti legali- Investimento del pedone sulle “strisce pedonali”.
Quesiti legali-Ripartizione spese tetto.
Quesiti legali-Quando la convivenza finisce....
Quesiti legali-Condominio: risarcimento danni e prescrizione.
Quesiti legali-Mantenimento dei figli.
Quesiti legali-Assegnazione casa coniugale e separazione.
Quesiti legali-Indennitā di buonuscita agli eredi.
Quesiti legali-Congedo retribuito fino a 2 anni per assistere un familiare.
Quesiti legali-Pagamento multe.
Quesiti legali- Assegno e prescrizione.
Quesiti legali - Assegnazione della casa coniugale e nuovo matrimonio.
Quesiti legali-Omessa comunicazione dei dati del conducente.
Quesiti legali- Invaliditā civile: ricorsi e nuove domande.
Quesiti legali- Caduta di calcinacci dal cornicione.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinitā e famiglia di fatto
Quesiti legali-Quando un figlio maggiorenne convive more uxorio....
Titolo di studio estero.
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Quesiti legali-Persone con disabilitā e parcheggio in area condominiale.
Requisiti per iscriversi all’ordine dei giornalisti
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
Quesiti legali-L’adulterio č un reato?
Nessuna scadenza per l’assegno di divorzio.
Quesiti legali-Danni da caduta di albero e locazione.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Locazione commerciale: recesso anticipato dell’inquilino.
Quesiti legali - Un genitore ha il dovere di mantenere figlio maggiorenne e nipote?
Il diritto all’integritā psicofisica
Quesiti legali-Compatibilitā tra guida e psicofarmaci.
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Diventare "cittadino italiano".
Quesiti legali-Se il regolamento di condominio non viene rispettato....
Quesiti legali - Tassa per il passo carraio.
Quesiti legali- Pensione di invaliditā civile e rendita INAIL.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lā del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lā - Curiositā
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunitā e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione