HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Separazione senza figli ed assegnazione casa coniugale.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

31 marzo 2007

Cassazione:la decisione non spetta al giudice, ma ai coniugi.


La recente modifica alle norme del codice civile sulla separazione dei coniugi introdotta con la legge n.54/2006 non consente al giudice di decidere sull’assegnazione della casa coniugale, se non ci sono figli.

Lo ha precisato la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 6979 del 22 marzo 2007, affermando che già in base alla precedente normativa si era più volte ribadita l’interpretazione secondo cui, in materia di separazione e di divorzio, l’assegnazione della casa familiare, nonostante i riflessi economici, essendo finalizzata alla esclusiva tutela dei figli e dell’interesse di questi a rimanere nello stesso ambiente domestico, non potesse essere disposta per soddisfare le esigenze economiche del coniuge meno abbiente, e che tale orientamento è stato recepito dalla riforma legislativa del 2006.

In particolare -sottolinea la Corte- l’adozione del provvedimento di assegnazione della casa coniugale è subordinato alla presenza di figli, minorenni o maggiorenni non autosufficienti conviventi con i coniugi, ed è irrilevante il titolo che giustifica la disponibilità della casa familiare (diritto di godimento o diritto reale), spettante ad uno dei coniugi o ad entrambi. Conseguentemente, in mancanza di figli, sia che la casa familiare sia in comproprietà fra i coniugi, sia che appartenga in via esclusiva ad un solo coniuge, il giudice non potrà decidere, con la sentenza di separazione, sull’assegnazione della casa coniugale, non essendo prevista tale assegnazione in sostituzione o come componente dell’assegno di mantenimento.

Inoltre, se la casa familiare è in comproprietà, in difetto di una disciplina speciale, si applicano le norme sulla comunione, sicchè i comproprietari, ove non riescano a trovare un accordo sull’assegnazione della casa, possono chiedere giudizialmente la divisione dell’immobile e lo scioglimento della comunione.



Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Figli maggiorenni: cessa l’obbligo di mantenimento ?
Acquisti personali e comunione legale.
Separazione dei coniugi e riappacificazione.
Conto corrente cointestato e convivenza.
Revisione assegno divorzile.
Scambio di messaggi romantici via Internet ed infedeltą coniugale.
Chi paga i danni cagionati da un minore?
La nuova mediazione civile e gli obblighi di informazione dell’avvocato.
Quando il coniuge ha le mani bucate....
Gli effetti del matrimonio annullato
L’assegno di mantenimento per i coniugi a reddito minimo
Separazione e casa coniugale.
Limiti al mantenimento di figli maggiorenni.
Violazione dell’obbligo di convivenza e addebito della separazione.
Assegno Nucleo Familiare e separazione.
Separazione dei coniugi e assegno di mantenimento.
Il coniuge affidatario dei figli non ha sempre diritto alla casa coniugale.
Suoceri invadenti e separazione dei coniugi
Coppie senza diritti.
Convivente e pensione di reversibilit
DELLO STESSO AUTORE
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
Quesiti legali-L’adulterio č un reato?
Quesiti legali-Cassette postali e condominio.
Quesiti legali - Chi paga le spese condominiali?
Quesiti legali- Assegno e prescrizione.
Quesiti legali-Persone con disabilitą e parcheggio in area condominiale.
Quesiti legali - Parentela, affinitą e famiglia di fatto
Il ruolo del socio accomandante nelle s.a.s.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
La patente di guida vale come documento di riconoscimento.
Quesiti legali-Spese straordinarie e locazione.
Cosa fare quando l’inquilino non se ne va?
Indennizzo per infortunio sul lavoro o malattia professionale.
Ripetizione delle somme indebitamente percepite da invalidi civili.
Quesiti legali-Compatibilitą tra guida e psicofarmaci.
Rapporto fra genitori e figli nel diritto di famiglia
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
Limiti alla ripetizione di trattamenti pensionistici INPS.
Sosta abusiva nel cortile condominiale.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lą del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lą - Curiositą
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunitą e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione