HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
A proposito di notificazione delle contravvenzioni stradali....
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

29 aprile 2006

E' nulla la notificazione 'per avvenuta giacenza' se non se ne dà notizia al destinatario mediante raccomandata con avviso di ricevimento.


I verbali relativi a contravvenzioni stradali, ove le violazioni non siano contestate immediatamente, devono essere notificati al trasgressore, entro centocinquanta giorni dall’accertamento, secondo le modalità stabilite dal codice di procedura civile, richiamate dall’art.201 del Codice della Strada. Tale norma, in particolare, prevede la possibilità di eseguire le notificazioni a mezzo del servizio postale.

Quando la notificazione è eseguita a mezzo posta, in caso di rifiuto di ricevere il piego o di firmare il registro di consegna da parte delle persone abilitate alla ricezione, oppure in caso di mancato recapito per temporanea assenza del destinatario o per mancanza, inidoneità o assenza delle persone abilitate alla ricezione, il plico contenente il verbale viene depositato presso l’ufficio postale, e la notifica si perfeziona per effetto della "compiuta giacenza" al decimo giorno dall’avvenuto deposito presso l’ufficio postale.

Tuttavia, secondo quanto stabilito dalla Cassazione con la sentenza n. 7815 del 4 aprile 2006, è nulla la notifica del verbale di accertamento di violazione al codice della strada effettuata "mediante il deposito presso l’ufficio postale", se, poi, non sia data notizia del deposito del piego e del compimento delle formalità della notificazione, al destinatario, tramite raccomandata con avviso di ricevimento. Ciò in considerazione della sentenza della Corte Costituzionale n.346/1998, che ha dichiarato incostituzionale l’art. 8, comma 2, l. 890/1982, nella parte in cui non prevede che, per le notifiche a mezzo posta, in caso di rifiuto di ricevere il piego o di firmare il registro di consegna da parte delle persone abilitate alla ricezione ovvero in caso di mancato recapito per temporanea assenza del destinatario o per mancanza, inidoneità o assenza delle persone sopra menzionate, del compimento delle formalità descritte e del deposito del piego, sia data notizia al destinatario medesimo con raccomandata con avviso di ricevimento.

Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Trasporto di persone ed animali sull’auto.
Ricorso al Prefetto contro le multe.
Siti Internet e registrazione.
Autovelox ed obbligo di informazione agli automobilisti.
Centrali rischi private e protezione dei dati personali.
Previdenza: condanna alle spese.
Multe e cinture di sicurezza.
Nuove disposizioni sugli autovelox fissi.
Contestazioni delle contravvenzioni stradali.
A proposito di fastivitÓ natalizie.....
IndennitÓ di disoccupazione per il personale supplente della scuola.
La manovra finanziaria 2010-2013.
IndennitÓ di maternitÓ a carico dell’INPS.
Quando si acquista un immobile....
La figura professionale del mediatore familiare.
Multe Autovelox.
E’ valida la multa senza preavviso di violazione?
InidoneitÓ fisica sopravvenuta e licenziamento.
Il mobbing in Italia-parte quinta-
Espressioni ingiuriose e licenziamento.
DELLO STESSO AUTORE
Il ruolo del socio accomandante nelle s.a.s.
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
La patente di guida vale come documento di riconoscimento.
Requisiti per iscriversi all’ordine dei giornalisti
Quesiti legali-L’adulterio Ŕ un reato?
Lesioni da caduta e risarcimento danni
Crediti condominiali e prescrizione.
Quesiti legali - Chi paga le spese condominiali?
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
LibertÓ di "parabolica" in condominio
Quesiti legali-Cassette postali e condominio.
Indennizzo per infortunio sul lavoro o malattia professionale.
Cosa fare quando l’inquilino non se ne va?
Estinzione dell’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne.
Locazione commerciale: recesso anticipato dell’inquilino.
Revoca dell’amministratore di condominio.
La ripartizione delle spese nella manutenzione del tetto.
Quesiti legali-Spese straordinarie e locazione.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione