HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Il SUPERCONDOMINIO.
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

22 giugno 2004

Cos'è il "supercondomino"? Come è regolato?


Il SUPERCONDOMINIO si verifica quando più edifici, ognuno dei quali costituisce già un condominio, hanno in comune talune cose, impianti e servizi (ad es. il viale d’ingresso, il parcheggio, il servizio di portierato, impianti sportivi ecc.).

Occorre individuare le norme applicabili all’uso di tali parti comuni.

Senza dubbio v’è una lacuna normativa in materia; tuttavia, secondo dottrina e giurisprudenza prevalenti, si applicano anche al supercondominio i principi e le disposizioni dettate dal codice civile in tema di condominio di edifici, in virtù di interpretazione estensiva oppure per analogia; il che determina non pochi problemi pratici, perchè le norme codicistiche sul condominio sono stati elaborate in funzione di un numero ristretto di comproprietari, mentre nei "supercondomini" si deve sempre fare riferimento ad un numero elevato di soggetti per i quorum occorrenti ai fini delle deliberazioni assembleari, con conseguente serio rischio di ingovernabilità.

Invero, sono state prospettate varie soluzioni per agevolare il funzionamento del supercondominio, che, però, non hanno trovato accoglimento unanime presso i giudici, come quella di prevedere nei regolamenti condominiali l’attribuzione all’amministratore della rappresentanza di tutto l’edificio nelle assemblee del supercondominio: in sostanza, sostituendo l’assemblea dei condomini con l’assemblea degli amministratori. In proposito, la Corte di Cassazione, con sentenza n. 7894/1994, ha dichiarato nulla la clausola del regolamento condominiale contrattuale che prevedeva che l’assemblea di un "supercondominio" fosse composta dagli amministratori dei singoli condomini, anziché da tutti i comproprietari degli edifici che lo compongono.

Altra soluzione elaborata è quella di convocare l’assemblea dei singoli edifici prima dell’assemblea del supercondominio, allo scopo di sensibilizzare i singoli comproprietari a parteciparvi oppure a dare delega all’amministratore o a chi decida di intervenire alla riunione.

Quanto ai poteri dell’amministratore, si ritiene che all’amministratore delle parti comuni di un supercondominio spettino tutte le facoltà inerenti a tale gestione, compresa la legittimazione ad agire in giudizio senza delega di rappresentanza e quella di richiedere i libri contabili all’amministratore precedente.

Si reputa, altresì, legittima la nomina dei consiglieri di un supercondominio, pure se non prevista dal regolamento, trattandosi di un organo consultivo la cui istituzione non può che essere utile ai fini della corretta gestione del condominio, non comportando, peraltro, costi, data la gratuità dell’incarico.

Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Debiti condominiali.
Crollo dell’edificio e responsabilità dell’amministratore
Spese condominiali e condomini morosi.
Costruzione di balconi o terrazzi negli appartamenti.
L’amministratore può scegliere la ditta per i lavori condominiali?
Destinazione a parcheggio di un’area condominiale.
Spese condominiali controverse.
La manutenzione dei balconi.
Modifiche del regolamento condominiale.
Quesiti legali-Rifacimento tetto e sottotetto in condominio.
Di chi è il sottotetto?
Detenzione di animali negli edifici condominiali
Servizi condominiali.
Addobbi natalizi e condominio.
Apertura finestre in edificio condominiale.
Aria condizionata e condominio.
Conto corrente del condominio.
Caduta sulle scale condominiali.
Riforma del condominio all’esame del Parlamento.
Regolamento condominiale predisposto dal costruttore.
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinità e famiglia di fatto
Quesiti legali - Chi paga le spese condominiali?
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Il ruolo del socio accomandante nelle s.a.s.
Quesiti legali-L’adulterio è un reato?
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
La patente di guida vale come documento di riconoscimento.
Quesiti legali - Tassa per il passo carraio.
Quesiti legali-Spese straordinarie e locazione.
Assegnazione posti auto nel cortile comune.
Quesiti legali - Un genitore ha il dovere di mantenere figlio maggiorenne e nipote?
Quesiti legali-Somme percepite in più sullo stipendio da un’insegnante.
Quesiti legali - Cambio di abitazione o di residenza.
Norme di circolazione stradale e mezzi di soccorso.
Addobbi natalizi e condominio.
Titolo di studio estero.
Quesiti legali-Persone con disabilità e parcheggio in area condominiale.
Libertà di "parabolica" in condominio
Costruzione di balconi o terrazzi negli appartamenti.
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di là del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e là - Curiosità
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunità e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione